BLUE NOTE MAGGIO

Si chiude con una serie di grandi live la quindicesima stagione del BLUE NOTE MILANO (Via Borsieri, 37), unica sede europea dello storico jazz club di New York, dove si alterneranno sul palco leggende della musica e nuovi talenti della scena contemporanea.  image001.jpg

Il mese di maggio si apre con i rivoluzionari The Mothers Of Invention, che tra il 1964 e il 1974 sono stati diretti dal genio musicale di Frank Zappa a cui renderanno omaggio con il concerto-tributo The Grandmothers Of Invention play the music of Frank Zappa. A 24 anni dalla scomparsa di Frank Zappa la band, che ha ironicamente modificato il nome in “The Grandmothers”, conserva lo straordinario talento che li ha resi una delle più importanti band della West Coast ed esegue brani zappiani come «Montana», «Uncle Meat», «Florentine Pogen», «The Idiot Bastard Son» e «Big Swifty» (1 maggio); per poi proseguire con il live del RICCARDO RUGGIERI QUARTET feat. GARY BARTZ, il quartetto del pianista Riccardo Ruggieri, formato da eccellenti musicisti del panorama nazionale, insieme a un’autentica leggenda vivente del jazz, il sassofonista GARY BARTZ (2 maggio); l’icona mondiale della chitarra jazz JOHN SCOFIELD, che presenterà il progetto di successo “Country for Old Men” (3 maggio); il celebre compositore brasiliano IVAN LINS (4 maggio); HUMAN ELEMENT feat. KINSEY, GARRISON, TUNÇBOYACIYAN, NOVAK, la cui musica mescola ritmi e melodie funk, elettronici, improvvisati e folk (5 maggio); la MONDAY ORCHESTRA, composta da 18 musicisti e diretta da Luca Missiti che presenterà live il disco “Never Alone”, sul palco insieme a Daniele Scannapieco. A dieci anni dalla scomparsa di Brecker, la Monday Orchestra ha infatti deciso di celebrarne la musica attraverso la registrazione di un disco composto da arrangiamenti originali per Big Band di alcune sue composizioni (6 maggio); il nuovo progetto dell’esplosivo sassofonista BILL EVANS, che si esibirà con un super gruppo formato da Ulf Wakenius alla chitarra, Gary Grainger al basso e Dennis Chambers alla batteria (8 e 9 maggio); il sodalizio inscindibile della voce e della chitarra di TUCK & PATTI (10 e 11 maggio); torna poi sul palco del Blue Note per due improntati live il più celebre quartetto vocale della storia: THE MANHATTAN TRANSFER (12 e 13 maggio); l’icona del funk e trombonista, FRED WESLEY (15 maggio); il BOBBY WATSON QUARTET, che presenterà i brani dell’ultimo disco “Made in America” (16 maggio); il cantautore BUNGARO, reduce dal recente successo al Festival di Sanremo con il nuovo album “Maredentro: il viaggio” (17 maggio); una delle voci emergenti più interessanti della scena jazz, CÉCILE MCLORIN SALVANT: vincitrice del Grammy Award 2014 come miglior cantante jazz, in questi anni ha saputo immergersi fino alle più profonde radici di questa musica, conosce più di qualsiasi cantante della sua generazione (1989) le sonorità e gli stili del jazz moderno e padroneggia completamente la vocalità del blues classico insieme a quella della più remota tradizione americana (18 e 19 maggio); l’eclettico trio del batterisa JAIMEO BROWN (20 maggio); la talentuosa cantante statunitense ROBIN McKELLE presenterà al Blue Note il suo ultimo disco “Melodic Canvas”; una delle più note “cover band” milanesi, LOKOMOTION (23 maggio); i coniugi JAQUES & PAULA MORELENBAUM che per molti anni hanno lavorato con il Maestro brasiliano Antonio Carlos Jobim, accompagnandolo in tour in ogni angolo del mondo (24 maggio); il sensazionale sassofonista, KENNY GARRETT, considerato uno dei migliori interpreti del post-bop. Dall’inizio della sua carriera ha inciso diversi album come leader, ha avuto numerose nomination al Grammy e ha suonato e inciso con grandi personaggi del jazz come Miles Davis, Freddie Hubbard, Woody Shaw, Brian Blade, Marcus Miller, Herbie Hancock e molti altri (25 e 26 maggio); chiude la stagione il jazz moderno dei TIMELINE 6T (27 maggio).

Annunci

FRIDA KHALO /KOKOKID

L’artista messicana Frida Kahlo è uno dei soggetti prediletti di Kokokid, alias Massimo Malpezzi, che nelle sue opere Pop-Art si diverte a rappresentarla con colori e vesti sempre nuovi. Oltre, ovviamente, all’inconfondibile stile della nota pittrice, denso di metafore riconducenti alla sua straziante esistenza, ad ispirare Kokokid è soprattutto il lato umano di questa donna; la sua storia personale, solcata da tanto dolore e sofferenza. La scelta di reinterpretare i suoi ritratti, diviene, dunque, una sorta di omaggio a una personalità tormentata ma piena di passione, audacia e, nonostante tutto, amore per la vita.IMG_1522951736299.jpg

«Ho iniziato a dipingerla con la mia personale tecnica materica – spiega Kokokidin tempi non sospetti; cioè qualche anno prima della “Fridomania”, in occasione della prima mostra a palazzo Ducale di Genova. È stata una folgorazione: quel viso ipnotico mi sembrava perfetto per essere contornato dalle mie materie plastiche, brillantini, bottoni antichi. Così nasce una Frida che potremmo dire “barocca”: molto più europea e dalle vesti quasi medioevali; nobili.».

La forte presenza cromatica, tipica dello stile di Malpezzi, combinata a texture e geometrie quasi ipnotiche, dà origine a delle opere accattivanti, con un occhio rivolto anche alla grafica nonché alla precisione del tratto.
La serie “
Frida”, realizzata da Kokokid, è composta da esemplari unici; copie singole, di vari formati e dimensioni, esposte nel suo atelier Cromosoma 21 (via privata Liutprando n.9, per appuntamenti Tel.: +39.344.0459620).

OMICIDI IN PAUSA PRANZO

A chiudere la Stagione di Prosa del Teatro San Babila dall’8 al 13 maggio sarà “Omicidi in pausa pranzo” in coproduzione con Fama Fantasma Srl-Teatro San Babila e il Teatro Nazionale Croato Ivan Zajc (Rijeka) / Dramma Italiano di Fiume.ROSSANA CARRETTO Mafalda Foto Milano.JPG

Un thriller esilarante dove Rossana Carretto interpreterà Francesca Zanardelli, un’impiegata di una grande azienda che dopo la pausa pranzo trova sotto la scrivania il cadavere della Sereni, la sua insopportabile collega. L’indagine è affidata all’Ispettore Lattanzi, un “anti-commissario Montalbano” che dopo lunghi interrogatori, scrupolose analisi della scena del crimine e rilevamento d’impronte… brancola nel buio! Nell’azienda, intanto, la paura è tanta e i trecento impiegati incominciano persino a sospettarsi a vicenda: forse uno di loro è il killer. Nel frattempo il direttore Vernini invita tutti i dipendenti alla calma. Ma quando gli omicidi cominciano a moltiplicarsi, la situazione si fa seria, anzi tragicomica: Francesca è costretta a trasformarsi in una improbabile investigatrice coaudiuvata nelle indagini dalla segretaria Laura. Una parodia del genere criminale che parla di una forma di mobbing tinto di giallo, a tratti si colora anche di rosa visto che Francesca è stata piantata dal marito e passa la vita chiusa in una casa arredata dal padre ed “occupata” dalla madre. La trama “crime” della commedia è il pretesto per la narrazione comica della vita quotidiana di chi lavora in ufficio; con Francesca, una specie di Fantozzi al femminile, lo spettatore sorride insieme a lei delle disgrazie alle quali è condannato un povero impiegato, simbolo dell’attuale crisi del lavoro… e intanto l’Ispettore Lattanzi continua a brancolare nel buio!

Orari: martedì – giovedì – venerdì – sabato ore 20.30
mercoledì – sabato – domenica ore 15.30

 

ROMEO SANTOS

venerdì 4 maggio 2018

Open Air Theatre – Experience Milano

Il conto alla rovescia per uno degli appuntamenti più attesi della stagione concerti 2018 è iniziato. Il Golden Tour del cantante newyorkese Romeo Santos, che ha già fatto tappa nelle principali città degli Stati Uniti e del Canada, si preannuncia uno dei più forti e attesi di sempre, anche grazie al successo dell’ultimo singolo Bella y Sensual, in cui duetta con Daddy Yankee e Nicky Jam, e che rimane ancora tra i primi 20 nella classifica Hot Latin Song di Billboard.index
La tournée europea, iniziata a Malaga il 30 aprile, arriva a Milano grazie a Milano in Festival, la manifestazione ideata e diretta da Aldenia Da Silva nel 2017, venerdì 4 maggio all’Open Theatre inaugurando la stagione di Experience Milano. Grazie a Golden, Romeo Santos ha raggiunto per la quarta volta nella sua carriera da solista la posizione n.1 della prestigiosa classifica Top Latin Albums e Tropical Albums di Billboard. Accompagnato da una band di 10 elementi, Santos è considerato uno dei più grandi artisti latini capaci di coinvolgere le generazioni dei millennial, non solo di lingua ispanica. Non c’è nessun altro artista che senza aver pubblicato un album in inglese abbia venduto così tanti biglietti come Romeo Santos. Non è un caso che le 23 date di concerti previste per il Golden Tour in tutto il mondo siano già quasi tutte esaurite. L’area concerti dell’Open Theatre sarà suddivisa in tre settori che corrisponderanno a tre diverse fasce di costo del biglietto. Golden: 132,00 euro (sold out!) – Primo settore: 93,50 euro – Secondo settore: 60,50 euro.

Biglietti disponibili online su Ticketone – http://bit.ly/2BERgde

Apertura cancelli: ore 18.00

Inizio concerto: ore 21.00

Per ulteriori informazioni

sito: http://www.milanoinfestival.net

e-mail: info@milanoinfestival.net

tel: +39 340 245 1403

Come raggiungerci: http://www.experiencemilano.it/orari-accesso

MAKE ART NO WAR

Milano, Casa Museo Spazio Tadini Via Niccolò Jommelli 24

dal 3 maggio al 3 giugno 2018MISSILE_LOVEridotto.jpg

Impegno sociale e partecipazione del pubblico, queste le premesse con cui l’artista Fabio Ferrone Viola sbarca a Milano con “MAKE ART NOT WAR”, mostra presentata dall’Associazione Michele Valori con il sostegno di Generali Italia, nei suggestivi spazi della Casa Museo Spazio Tadini.
L’iniziativa, provocatoria fin dal titolo, dopo la trasformazione dei rifiuti urbani in opere d’arte nella recente esposizione romana “CRASH” al Vittoriano, prende ora spunto dal famoso slogan pacifista anni ’60. “Make art not war” è il nuovo disperato appello dell’artista contro le armi.
Ferrone Viola, da sempre impegnato da sempre a denunciare l’incuria e l’inquinamento ambientale, non poteva restare indifferente anche di fronte ai temi della guerra, trovando nell’arte ancora una volta riflessione critica e azione di denuncia
.
La mostra curata da Paola Valori, offre al pubblico una selezione di una trentina di opere realizzate con vere e proprie armi originali: maschere antigas, cannoni, missili, bombe a mano, taniche militari di benzina, con immagini sacre e messaggi che non solo costituiscono la cifra stilistica dell’artista, ma diventano in questo contesto testimonianze dal forte valore storico.
 

L’esposizione avrà i seguenti orari: da mercoledi a sabato dalle 15,30 alle 19,30 domenica dalle 15 alle 18,30.

 

IPPODROMO SNAI La Maura

All’Ippodromo SNAI La Maura, Zaccaria Bar sorpresa Nazionale, mentre Ziva Ek torna al successo nel Filly02-5.jpg
Arrivo a sorpresa davanti ad un folto pubblico all’Ippodromo SNAI La Maura di Milano nel Gran Premio Nazionale, prova di Gruppo 1 sui 2250 metri per cavalli di tre anni. Ancora una volta, il doppio chilometro allungato della pista milanese ha fatto “vittime” illustri e il risultato della classica rende ancora piu’ traballante la gerarchia in seno alla generazione 2015. Ne esce in una nuova dimensione Zaccaria Bar, un erede di Ready Cash che veste la giubba prestigiosa della scuderia Incolinx dell’ingegnere Diego Romeo: era difficile prevedere un suo successo, vista anche la collocazione al 12 di partenza, e invece il cavallo di Erik Bondo con Federico Esposito in sediolo e’ venuto nel finale a piegare Zilath, altro soggetto trascuratissimo, con Ze Doca al terzo posto (dopo avvio a dir poco infelice) a completare una terna difficilmente pronosticabile (e infatti la Tris ha pagato 16.000 euro). personale a 1’12”8 al termine di un percorso di testa in cui non ha mostrato flessioni (km in 1’14”2, quarto finale in 28”4) e sul quale si e’ “scontrata” Zacapa Bi, l’unica a tentare l’avanzata esterna pagata pero’ con un calo sull’ultima curva. Zia Paola Jet ha invece seguito diligentemente la vincitrice e le e’ rimasta in scia fino al traguardo, senza pero’ riuscire a farsi minacciosa. Altrettanto ha fatto Zildjan, che ha concluso al terzo posto pur con una leggera flessione finale.

 

LE CORSAIRE

  • 158 K61A8256  Martina Arduino
  • 276 K61A8451 Timofej Andrijashenko
  • 472 K65A9913394 K65A9676 al centro Nicoletta Manni

Attesissimo dal 20 aprile e con repliche fino al 17 maggio, il debutto alla Scala de Le Corsaire: la coreografia – da Marius Petipa (di cui nel 2018 ricorrono i 200 anni dalla nascita) e Konstantin Sergeyev – è di Anna-Marie Holmes, autorevole specialista dei grandi balletti ottocenteschi, e avrà una nuovissima veste, con scene e costumi espressamente realizzati da Luisa Spinatelli per questa che è una vera prima scaligera: sarà infatti la prima produzione di Il Corsaro che la Scala avrà nel suo repertorio da quando, nell’Ottocento, proprio su questo palcoscenico venne messo in scena da Giovanni Galzerani il primo balletto basato su The Corsair di Lord Byron (nel 1826), e nel 1857 da Domenico Ronzani. 
Un patchwork di musiche, numerose aggiunte anche coreografiche nel tempo, hanno portato a un cambio di carattere, dalla originaria forma di ballet pantomime alla connotazione di balletto di fine Ottocento, non ancora féerie, data la trama solida, ma ricco di danze, divertissements, in cui le tracce del romanzo di Byron affiorano ma indulgono alle logiche dello spettacolo e del trionfo della danza. Ed infatti il “Corsaro” che arriva su questo palcoscenico è azione, passione e romanticismo in una trama che mette in grande evidenza le danze, e momenti virtuosistici che richiedono tecnica straordinaria. In un’ambientazione esotica, tra pirati e schiavi, tempeste e rapimenti, uccisioni e cospirazioni, una grotta, un pascià e il sogno in un bellissimo giardino, le avventure del pirata Conrad per salvare la sua amata Medora riempiono la storia d’amore con un irresistibile spirito d’avventura.

HANITA

Per la Spring/Summer 2018 l’ispirazione è un giardino messicano: piante in fiore, foglie lucide e grandi, sfumature dorate.H.V2041.2118 ABITO EURO 267,00.jpg
Uno scenario che Hanita propone in versione deluxe ricamandolo su abiti, gonne e top in jaquared, illuminati dai disegni a rilievo che riscaldano subito gli outfit più lineari.
Ripetizioni cromatiche, sofisticati motivi geometrici e giochi di colore, rimandano agli anni ’70 e ’80, per total look raffinati e giocati sul contrasto.

APAXIL

Una linea di prodotti completa per combattere la sudorazione eccessiva

Apaxil crede profondamente che la sudorazione eccessiva non debba necessariamente condizionare la vita di nessuno e, per questo, studia continuamente nuovi ed efficaci prodotti contro l’iperidrosi.
Gli specialisti
Apaxil studiano le diverse situazioni in cui si può trovare chi soffre di sudorazione eccessiva con l’obiettivo di consigliare e aiutare concretamente le persone a migliorare, in modo permanente, la loro qualità della vita. Apaxil_linea sudorazione eccessiva lieve.JPG

SE IL PROBLEMA E’ LA SUDORAZIONE ECCESSIVA LIEVE

A cosa serve: per combattere efficacemente i fastidi legati alla sudorazione eccessiva lieve (cioè non legati all’iperidrosi) e alla formazione di odori sgradevoli.
Un sollievo significativo dalla sudorazione eccessiva ascellare lieve è il APAXIL ANTITRASPIRANTE ASCELLE PER IL GIORNO:
E’ un roll on che si applica la mattina dopo aver lavato e asciugato bene le ascelle. Adatto a un uso quotidiano e suggerito anche in caso di attività sportiva. Antitraspirante per adulti, è perfetto anche per ragazzi in età adolescenziale quando, gli ormoni, iniziano a stimolare l’attività delle ghiandole sudoripare e, se non si applicano i giusti rimedi, si trasforma in bromidrosi (cattivo odore).
In caso di iperidrosi, invece, è indicato l’utilizzo del 
Trattamento Apaxil Sudor Control Ascelle.

Imbevute della stessa formula, sono anche molto pratiche da usare le SALVIETTE TRASPIRANTI, utilizzabili su qualsiasi parte del corpo quali viso, piedi, mani tronco e schiena.

Quando si soffre di sudorazione eccessiva lieve palmare e plantare, si utilizza il APAXIL CREMA DA GIORNO ANTITRASPIRANTE MANI/PIEDI
Aiuta a combattere efficacemente i fastidi legati alla sudorazione eccessiva lieve (cioè non legati all’iperidrosi) e alla formazione di odori sgradevoli.
La sua applicazione rende la pelle più morbida e lievemente profumata. E’ un trattamento in crema, che si applica la mattina sulla pelle asciutta e pulita e asciutta.

http://www.apaxil.it

S.O.S DENTI

Farmaceutici Dottor Ciccarelli propone una grande novità nell’ambito dell’igiene orale: il nuovo dentifricio S.O.S Denti, creato con una formulazione particolarmente innovativa e con attenzione all’aspetto sicurezza, coerentemente con la missione dell’Azienda di offrire prodotti con una forte credibilità scientifica.Collection-S.O.S DENTI-Dentifricio.png

La formula di S.O.S Denti previene l’erosione della superficie dentale, rinforzando i denti e stimolando i fenomeni di rigenerazione e riparazione dello smalto grazie alla presenza di Instant Active Phosphate, un materiale di bio-ispirazione, un composto bio-mimetico e bio-compatibile che stimola la remineralizzazione dello smalto, rilascia in maniera prolungata gli ioni fluoro e difende i denti dagli attacchi acidi di batteri, cibi e bevande riducendo la sensibilità dentale.
Solo a contatto con la saliva, grazie all’innovativa composizione anidra, le particelle di Instant Active Phosphate liberano ioni di calcio e fosfato che portano alla formazione di una nuova fase minerale sulla superficie del dente.
Il dentifricio è arricchito con Vitamina E acetato ad azione antiossidante, Betaina ad azione protettiva e idratante sulle gengive, Olio di Cocco trattato enzimaticamente con attività antiplacca e da un prezioso ingrediente naturale come la Menta Biologica.