S.O.S DENTI

Annunci

S.O.S DENTI

Farmaceutici Dottor Ciccarelli propone una grande novità nell’ambito dell’igiene orale: il nuovo dentifricio S.O.S Denti, creato con una formulazione particolarmente innovativa e con attenzione all’aspetto sicurezza, coerentemente con la missione dell’Azienda di offrire prodotti con una forte credibilità scientifica.Collection-S.O.S DENTI-Dentifricio.png

La formula di S.O.S Denti previene l’erosione della superficie dentale, rinforzando i denti e stimolando i fenomeni di rigenerazione e riparazione dello smalto grazie alla presenza di Instant Active Phosphate, un materiale di bio-ispirazione, un composto bio-mimetico e bio-compatibile che stimola la remineralizzazione dello smalto, rilascia in maniera prolungata gli ioni fluoro e difende i denti dagli attacchi acidi di batteri, cibi e bevande riducendo la sensibilità dentale.
Solo a contatto con la saliva, grazie all’innovativa composizione anidra, le particelle di Instant Active Phosphate liberano ioni di calcio e fosfato che portano alla formazione di una nuova fase minerale sulla superficie del dente.
Il dentifricio è arricchito con Vitamina E acetato ad azione antiossidante, Betaina ad azione protettiva e idratante sulle gengive, Olio di Cocco trattato enzimaticamente con attività antiplacca e da un prezioso ingrediente naturale come la Menta Biologica.

DORIAN GRAY

Dopo l’anteprima nazionale al Teatro Sistina di Roma il 1° febbraio scorso, debutta con tre repliche dal 4 al 6 maggio al Teatro degli Arcimboldi di Milano il tour italiano di “Dorian Gray. La bellezza non ha pietà”.DorianGrayOpera_4905.jpg

Si tratta di un’opera di teatro musicale, ispirata al celebre romanzo di Oscar Wilde “Il Ritratto di Dorian Gray”, prodotta da Pierre Cardin, nel 70esimo anno della sua carriera di uomo che continua a influire come pochi altri e da così lungo tempo nel settore della moda e dello spettacolo in tutto il mondo.
“Dorian Gray. La bellezza non ha pietà”
, prodotto da Monsieur Cardin insieme al nipote Rodrigo Basilicati, ingegnere e designer che ne firma anche la direzione artistica e le scenografie, è stata ideata e scritta per testi e musiche dall’autore e compositore Daniele Martini, mentre la regia è di Emanuele Gamba, che negli anni ha inanellato collaborazioni con Dario Fo, Bob Wilson, Micha Van Hoecke, Jonathan Miller, fino a firmare la regia di apprezzatissimi spettacoli di culto come “Across The Universe” e “Spring Awakening”. Dorian Gray è interpretato da Federico Marignetti.
Lo spettacolo seduce lo spettatore in un racconto psicologico e spirituale sui temi romanzati da Wilde, tra intensi monologhi teatrali e arie musicali di vario stile che va dall’orchestrale al rock contemporaneo. Il protagonista e la fisicità della sua anima sono immersi in videoproiezioni e disegni di luce che formano geometrie oniriche proiettate su più livelli di profondità. Lo spettatore entra quindi in un rapporto intimo ed emotivo con il protagonista, fino a condividere empaticamente la sua stessa vicenda umana, sempre attuale anche nella società contemporanea.

 

ROSSINI OUVERTURES

Al Teatro Carcano di Milano
Spellbound Contemporary Ballet celebra Gioachino Rossini in

Rossini Ouvertures, creazione di Mauro Astolfi per Spellbound Contemporary Ballet, celebra la figura artistica ed umana di Gioachino Rossini, di cui nel 2018 ricorrono i 150 anni dalla morte. ROSSINI OUVERTURES-leggera.jpg
Nello spettacolo Astolfi immagina una grande parete, la parete dei ricordi, in cui Rossini nascondeva il suo cibo, i suoi vini; la casa dove ospitava gli amici e i compositori, ma anche la gente comune con cui amava scherzare e condividere la quotidianità. Una proiezione della mente di Rossini, piena di sportelli, ripiani, nascondigli a separare un mondo dall’altro. In questo spazio si aggira un inquilino, una figura antropomorfa, nera, una macchia che comunica con lui, si insinua nei suoi sogni, striscia dentro al suo letto per poi sparire, ma mai del tutto, a scandire lo scampolo di tempo che rimane, ma anche i lunghi periodi passati a combattere disagi fisici e psichici di ogni sorta. La macchia nera è la personificazione della paura della morte, della malattia, ma forse anche un consigliere e, paradossalmente, in certi momenti, l’unica certezza della sua vita.
Nelle lunghissime notti tormentate dall’insonnia, Rossini viveva ormai in due mondi che a momenti si avvicinavano fin quasi a toccarsi e solo grazie alla sua infinita capacità creativa e alla passione per i piaceri dei sensi, per la cucina, il sesso, riusciva momentaneamente ad anestetizzare quanto accadeva nel suo corpo e nella sua mente.
La sua
musica estrema, segno di forza ed energia superiori, ha ispirato ad Astolfi la creazione di una danza ugualmente “estrema”, carica di energia e vitalità, di incontri, seduzioni e suggestioni.

Al Teatro Carcano di Milano da venerdì 18 a domenica 20 maggio 2018
venerdì 18 e sabato 19 maggio ore 20,30 – domenica 20 maggio ore 18,00

MOROCCO

Martedì 24 aprile 2018, alle ore 18.30, si terrà presso SPAZIOKAPPA32 (via Kramer 32, Milano) l’inaugurazione della mostra “MOROCCO”, progetto fotografico di Giulia Mozzini.Morocco_giuliamozzini_mostra-1.jpg

MOROCCO” nasce dall’ispirazione della giovane fotografa veronese, Giulia Mozzini, in viaggio nel Paese africano. L’idea dell’artista, che inizialmente non ha un vero e proprio progetto in mente, è quella di seguire l’istinto; di far scattare l’obiettivo di fronte a ciò che la incuriosisce o l’attira esteticamente: senza pensare. In questo modo è possibile, per lei, immergersi nell’ambiente circostante, collocandosi al di là delle tante sovrastrutture e cliché che vogliono il Marocco come una cartolina dai forti contrasti cromatici, dalle luci accecanti ed ombre profonde. La sua fotografia mira ad esprimere ciò che i luoghi e le persone che li popolano hanno da raccontare a chi sa “ascoltare” il loro silenzio. Alleggerendo, aprendo e semplificando, la realtà emergere in tutta la sua coesione, priva di grandi contrasti; di giusto o sbagliato; bianco o nero. Le tonalità pastello e la luminosità delicata sono il linguaggio inedito tramite cui la Mozzini ha saputo raccontare l’equilibrio e la bellezza di questo Paese, proponendoli agli occhi, nonché all’animo, dello spettatore.
L’artista sarà presente all’inaugurazione del 24 aprile
, avendo modo di interagire con i visitatori e di rispondere agli eventuali quesiti che le verranno posti.

L’ingresso al pubblico è gratuito.

PAOLA LENTI

Paola Lenti ha presentato anche quest’anno le sue nuove collezioni per interno ed esterno, in occasione della Milano Design Week 2018, nel suggestivo spazio industriale di via Orobia 15.3.jpg
La costante ricerca del bello in tutte le sue forme espressive si rivela soprattutto nell’accurata scelta dei materiali che Paola Lenti propone in nuove sfumature e in accostamenti singolari, grazie a un dialogo intenso con il mondo della ricerca tecnologica, in uno scambio di esperienze non solo estetiche, ma anche di rispetto dell’ambiente e della natura.2.jpg
Il rapporto strettissimo e fecondo tra la tecnologia dei materiali e la pratica artigianale più raffinata è una delle costanti delle collezioni Paola Lenti. Un procedere che è insieme sfida e tensione verso la perfezione: requisiti che hanno fatto delle creazioni
dell’azienda punti di riferimento imprescindibili nel multiforme universo dell’arredamento contemporaneo.

 

 

ORPHEA

Puntuale come ogni primavera, è tornato l’appuntamento con tutte le nuove proposte di Orphea®, il noto brand del gruppo Tavola SpA, specializzato nella protezione dei tessuti, della casa e della persona.orphea_riad-021-min.jpg
Un evento unico che si è svolto nella magica atmosfera del Riad FoodGarden, un suggestivo giardino inaspettato, tutto milanese, che ha accolto giornalisti e bloggers alla scoperta di tutte le novità 2018 di Orphea®. A rendere indimenticabile questa giornata i workshop floreali “a base di Kokedama”, la curiosa opera d’arte floreale creata da Arianna e Silvia de IFIORINELLARETE, che hanno permesso ai partecipanti di toccare con mano le preziose creazioni ornamentali in perfetta linea con il mondo Orphea®, sinonimo di essenza, profumo e naturalità.
Per l’occasione, Orphea® ha presentato l’innovativo look grafico della linea Orphea Protezione Casa caratterizzata da piccoli ma rilevanti accorgimenti, quali il nuovo logo e l’identificazione cromatica della specie bersaglio, resa più evidente dalle illustrazioni degli insetti che rendono quindi più immediata la destinazione d’uso dei prodotti e più semplice la scelta del consumatore. Molte anche le novità nella Linea Orphea Protezione Persona, che si è presentato con una nuova grafica che valorizza i principi attivi e gli ingredienti di origine vegetale e le varie specie bersaglio e nuovi prodotti come le Salviette Insettorepellenti Inodore Monouso e la Crema Dopopuntura Inodore per la linea Inodore; i Cerotti Dopopuntura sia per la linea Bambini che per la linea Adulti.

COSA DIRA’ LA GENTE

La sedicenne Nisha vive una doppia vita. A casa, in famiglia, è la perfetta figlia pachistana, ma quando esce con gli amici è una normale adolescente norvegese. cosadiralagente_manifesto.jpgQuando però il padre sorprende Nisha a letto col suo ragazzo, i due mondi della ragazza entrano violentemente in collisione: i suoi stessi genitori la rapiscono per portarla a casa di alcuni parenti in Pakistan. Lì, in un Paese in cui non è mai stata prima, Nisha è costretta ad adattarsi alla cultura di suo padre e di sua madre.

GENERATED

Design confortevoli, capaci di adattarsi ad ogni forma di piede. L’intento non è solo quello di realizzare calzature esteticamente “alla moda”, ma funzionali.GU061......jpg
Un’estate neutrale in varie tonalità di grigio; dal cemento all’asfalto, ferro, petrolio nero. Knitting (lavorazione a maglia) personalizzato, tessuti sintetici e forature. Un concetto leggero ed ergonomico. Suola in phylon super leggera e resistente.
Sneakers a-gender che superano la connotazione uomo e donna, ma si adattano al piede di chiunque noncuranti della distinzione di genere. Sneakers per una generazione sempre alla continua ricerca di innovazione e di informazione, una generazione poco paziente che predilige “strade” brevi e veloci, sempre proiettata al futuro, pur essendo molto realista.
Una generazio
GU090.........jpgne dall’approccio molto curioso, aperti e disponibili, privi di “tabù” e abbastanza intraprendenti. Una generazione che vive sul web, dove quotidianamente cerca le novità. Le sneakers Generated si rivolgono a questa ragazzi/e che pur seguendo i trend sono anche attenti ai costi. Generated risponde quindi alle loro esigenze di design, comodità, modernità e prezzo ‘democratico’.

 

 

 

GROHE

In casa GROHE la linea di rubinetteria Atrio torna con uno stile completamente rinnovato dalle forme essenziali e senza tempo.
Già icona di eleganza e precisione, la collezione di rubinetteria Atrio di GROHE diventa protagonista d’eccezione in occasione del Salone del Mobile 2018, con una linea dal design completamente rinnovato.M01c-GROHE-ATRIO-Contemporary.jpg
L’eleganza della nuova linea Atrio è il risultato di pure intersezioni simmetriche e di una precisa attenzione all’equilibrio delle proporzioni e ai dettagli. Atrio significa design senza limiti. Ogni singolo pezzo è disponibile in diverse finiture e dimensioni per incontrare le preferenze dei consumatori e adattarsi perfettamente a ogni stile.
Per la nuova linea Atrio, GROHE prende ispirazione dal cerchio, una forma elementare ed elegante per creare oggetti iconici progettati per durare nel tempo. Atrio utilizza una purezza di forme che va oltre le tendenze e le mode locali, per consumatori che ricercano eccellenza e individualità.
Con Atrio, GROHE introduce nel bagno un vero e proprio “oggetto d’arte”: le sue forme raffinate e cilindriche mantengono sempre lo stesso diametro, mentre la bocca forma un semicerchio perfetto, così che ogni elemento si completi con l’altro dando vita a un audace effetto visivo. La linea Atrio comprende più di 200 prodotti, disponibili nelle tre finiture super steel e brushed, hard graphite oltre a quella cromo.
Il rubinetto offre due opzioni di impugnatura ergonomica per miscelare manualmente acqua fredda e acqua calda. Le manopole elegantemente incise con le lettere C e H ne regolano l’intensità del flusso e la temperatura e possono essere ruotate facilmente per il massimo comfort.