THELMA

Già accolto come opera di culto negli Stati Uniti e osannato nei festival di tutto il mondo, Thelma è un thriller d’autore di grande impatto, che conferma Joachim Trier come uno dei maggiori registi scandinavi di oggi. Protagonista del film è Thelma, una timida ragazza di provincia cresciuta in una famiglia molto religiosa e appena arrivata a Oslo per frequentare l’università. Qui conosce Anja e presto l’amicizia tra le due si trasforma in un sentimento più profondo: proprio allora, però, Thelma scopre di avere dei poteri inquietanti e incontrollabili, legati a un terribile segreto del suo passato…

cid:image002.jpg@01D3FD9B.9DCB2210

Annunci

RIGONI DI ASIAGO

MANDARINO E CURCUMA: FAMIGLIA “ALLARGATA” PER FIORDIFRUTTA RIGONI DI ASIAGO

Un gusto nuovo, fresco, innovativo e, perché no, anche trendy

E’ talmente ampia la gamma di FiordiFrutta (oltre 26 gusti!) che, quasi sicuramente, anche il più fedele estimatore di questo straordinario prodotto Rigoni di Asiago non ha avuto modo di provare tutte le varietà. Frutti di bosco, ciliegie, pesche, pere, agrumi, albicocche… insomma tutta la frutta di stagione è protagonista di quel vasetto ottagonale diventato non solo famoso ma anche al top per l’alta qualità della materia prima.
Biologica al 100%, senza aromi né coloranti artificiali, sana, selezionatissima e dolcificata con solo succo di mele biologiche e, quindi, con un ridotto contenuto di zucchero rispetto alle altre confetture, è una dolcezza che, proprio per queste sue caratteristiche, rappresenta un prodotto perfetto per il consumatore che non solo tiene al proprio benessere ma che ha a cuore anche la salvaguardia dell’ambiente.ITA_MandarinoCurcuma.jpg
Ed eccoci, dunque, pronti a dare il benvenuto alla curcuma, una radice ricca di preziose proprietà benefiche antiossidanti e antinfiammatorie, ampiamente riconosciute dalle comunità scientifiche. Unita al mandarino, si è rivelata una sorpresa fantastica, ideale per diventare una nuova Fiordifrutta capace di conquistare non solo i palati sempre in cerca di novità ma anche quelli legati ai sapori più classici.
FiordiFrutta MANDARINO E CURCUMA è realizzata con soli mandarini bio siciliani, raccolti a perfetta maturazione, dolcificata con succo di mele biologico e, naturalmente, con la profumatissima curcuma, anch’essa biologica come tutti i prodotti Rigoni di Asiago.

NELLA FIORDIFRUTTA RIGONI DI ASIAGO LA PRIMAVERA PROFUMA DI SAMBUCO

Bacche e fiori per un prodotto naturale amico della salute

Oggi arriva sullo scaffale in un’edizione che vuole portare il consumatore alla scoperta di nuovi mondi e di nuovi sapori, una novità delicata e avvolgente che incontrerà sicuramente il massimo del favore dagli amanti della naturalità e a tutti coloro che tengono al proprio benessere.ITA_Sambuco.jpg

Come per tutta la produzione Rigoni di Asiago, FiordiFrutta Sambuco e Fiori di Sambuco è realizzata esclusivamente con bacche di sambuco biologico e dolcificata, come tutta la gamma, con succo di mela bio. Ad impreziosirla, l’estratto di fiori di sambuco, una nota profumata che la rende inconfondibile.
Una nuova specialità da provare in tante occasioni, dalla prima colazione, spalmata sul pane o sulle fette biscottate, alla merenda, per una pausa nutriente e dal gusto particolare oppure per accompagnare ricette salate, un modo speciale per dare un tocco sfizioso anche al piatto più semplice.

AVIS

In occasione della 14esima Giornata Mondiale del donatore di sangue Avis Comunale di Milano e Avis Regionale Lombardia presentano la nuova campagna estiva “Dona prima di partire”, per invitare tutti i lombardi ad un gesto di responsabilità proprio nel momento in cui la città e la Regione hanno più bisogno, come mostrano i dati del consuntivo 2017.

Qualche dato sulla donazione del sangue in Lombardia nel 2017:

  • i donatori di sangue sono 245.385 (il 14% dei donatori italiani) e corrispondono a 24,5 donatori per mille abitanti

  • la LOMBARDIA ha ceduto 10.789 unità di sangue, ben 2.322 in più rispetto all’anno precedente e ha ottenuto dalle altre Regioni 39 unità

  • appare più critica la situazione di Milano città che già nel 2017 aveva avuto un decremento di circa 1.000 unità di sangue (pari allo 0,8%) e nei primi soli 4 mesi del 2018 segnala un decremento di 1.000 unità (pari 3%)

Viene anche inaugurata la nuova sede di Avis Regionale Lombardia con lo svelamento di un murales “la Vita” dedicato ai giovani donatori di sangue ad opera di Lorenzo Forti, studente del Liceo artistico Enrico De Nicola di Sesto San Giovanni.Avis_il murale con l'artista L. Forti

Con questo messaggio Avis Regionale Lombardia si rivolge in particolare ai giovani, ai quali proponiamo di diventare protagonisti di un gesto importante di solidarietà e partecipazione, quale è la donazione di sangue. Per ciò abbiamo scelto di affidarci a giovani creativi sia per la realizzazione degli spot della campagna sia per la realizzazione del murale, che oggi andiamo a scoprire. Dei 260.881 donatori di Avis Lombardia, il 30% sono giovani tra i 18 e 35 anni. Il nostro obiettivo è di incrementare ulteriormente l’incidenza per garantire la continuità del dono nel futuro”.

Lorenzo Forti ha voluto raffigurare la sua idea di Avis, di Lombardia, di salute, immaginando il Resegone quale protagonista solido e concreto, illuminato dalla luce dell’alba, che illumina uno skyline tipicamente milanese sullo sfondo. L’alba, quale inizio di un giorno nuovo, immagine simbolica della donazione di sangue quale dono di una nuova vita. E ancora i colori della natura, il verde dei prati della pianura padana. In primo piano la sua idea di donatore: giovane dinamico, con una vita attiva, che sceglie strumenti alternativi ed ecologici per muoversi, nel rispetto della natura e di stili di vita sani e sostenibili, in movimento verso la nostra sede.

Recital Anna Caterina Antonacci

Anna Caterina Antonacci in La voix humaine alla Scala

Il drammatico monologo di Poulenc su testo di Cocteau è al centro dell’atteso appuntamento per i Recital di canto che include anche pagine di Respighi, Fauré e Hahn.

Al pianoforte Donald Sulzen.

Grande attesa per il ritorno alla Scala di Anna Caterina Antonacci, in recital domenica 17 giugno alle ore 20. Artista molto stimata per le qualità vocali quanto per le doti espressive, interprete sensibile e intensa, ha un repertorio vasto e poliedrico che spazia dal Barocco al Novecento, da ruoli di mezzosoprano a ruoli sopranili. ANTONACCI - cr Jason Daniel Shaw 2017 6.jpg
In questo recital, accompagnata al pianoforte dall’americano Donald Sulzen con cui collabora regolarmente da alcuni anni, proporrà l’emozionante “La voix humaine”,
tragédie lyrique in un atto composta da Francis Poulenc nel 1958 su testo di Jean Cocteau, toccante monologo di una donna devastata dalle sofferenze d’amore che, al telefono, si sta congedando dall’amante in modo definitivo. ANTONACCI - cr Jason Daniel Shaw 2017 13.jpg
Opera per grandi cantanti-attrici, in Italia è stata interpretata da Magda Olivero, Virginia Zeani e Renata Scotto. La prima milanese avviene alla Piccola Scala nel febbraio 1959, subito dopo la prima parigina diretta da Georges Prêtre, con la medesima grande protagonista: Denise Duval.
Al pubblico italiano la 
pièce di Cocteau è nota anche per la straordinaria recitazione di Anna Magnani nel 1948 in un episodio del film L’amore di Roberto Rossellini.
Dal 2013 Anna Caterina Antonacci ne ha fatto un suo cavallo di battaglia; trovando piena sintonia nell’accompagnamento di Donald Sulzen, ne ha offerto interpretazioni penetranti.
Nella prima parte del programma Anna Caterina Antonacci canterà i cinque pezzi del ciclo
Deità silvane (1917) di Ottorino Respighi su testi di Antonio Rubino che descrivono scene arcadiche sensuali e mediterranee, e ancora di Respighi la lirica “Sopra un’aria antica” (1920) su una poesia di Gabriele D’Annunzio, che descrive con delicatezza la fine di un amore e lo sbiadire della gioventù.
Seguono le quattro liriche del ciclo
L’horizon chimérique, composto da Gabriel Fauré nel 1921 su testi tratti da una raccolta di Jean de La ville de Mirmont, un giovane poeta di Bordeaux morto al fronte nel 1914. Si tratta di versi dal carattere semplice e diretto che evocano il mare, invitano a fantastici viaggi marini, e Fauré, a sua volta creatore di tante visioni marine, ne trae pagine musicali sinuose e suggestive.
L’esortazione al viaggio torna nel ciclo di liriche di Reynaldo Hahn,
Venezia, sei pezzi composti su versi in veneziano, cartoline musicali che raccolgono con fine gusto le caratteristiche più pittoresche della musica popolare italiana.

Programma: Ottorino Respighi

Deità silvane
I fauni
Egle
Musica in horto
Acqua
Crepuscolo
Da
Quattro liriche su testi di Gabriele d’Annunzio
Sopra un’aria antica

Gabriel Fauré

L’horizon chimérique, op. 118
La mer est infinie
Je me suis embarqué
Diane, Séléné
Vaisseaux, nous vous aurons aimés
 

Reynaldo Hahn

Venezia
Sopra l’acqua indormenzada
La barcheta
L’avertimento
La biondina in gondoleta
Che pecà!
 

Francis Poulenc

La voix humaine

HAIRMED

HAIRMED, azienda di produzione italiana con oltre 50 anni di esperienza nella cura del benessere dei capelli, ha  inaugurato in Via Farini, 33 a Milano il suo primo HAIRMED Experience Concept Store.HAIRMED Experience_Via Farini Milano_linea prodotti 2.jpg
HAIRMED Experience rappresenta la dimensione esperienziale della filosofia HAIRMED e si rivolge direttamente al suo pubblico con un progetto sartoriale completo, di hair & body wellness. È l’idea di un salone di bellezza dedicato, con al centro la persona e i suoi reali bisogni.
HAIRMED Experience nasce dalla volontà dei suoi partner specialisti in diversi ambiti di hair-care e cosmetica corpo e capelli. Grandi osservatori, hanno saputo leggere l’esigenza di personalizzazione, confidenza e consulenza del cliente di oggi, trasferendola in un salone ove è semplice sentirsi a proprio agio e ricevere in tranquillità consigli mirati, con uno staff professionale, competente e qualificato, pronto ad accogliere e capace di ascoltare. Uno spazio armonioso e piacevole, in cui nulla è lasciato al caso, e che si basa su logiche di customer care, comunicazione e loyalty vicine a modelli aziendali avanzati, trasformando il negozio artigianale in un sistema azienda rivolto alla persona.
L’atmosfera del nuovo HAIRMED Experience esprime impegno, cura, attenzione, natura, rispetto, sicurezza ma anche colore, trasparenza e allegria, tutti valori che fanno parte del DNA di HAIRMED. Il prodotto con i suoi toni vivaci e la trasparenza è il primo elemento distintivo che caratterizza Io spazio. 3 ampie e luminose vetrine su via Farini sono uno sguardo discreto insideout. Una comunicazione continua e avvolgente, diretta ai sensi, che spicca sulle linee pulite e geometriche degli arredi. Le aree funzionali – accoglienza, benessere e servizio – sono ben riconoscibili ma omogenee fra loro, collegate con colori, luci e materiali morbidi e confortevoli. Al centro un’area welcome in cui sentirsi a proprio agio e rilassarsi come a casa, dove “servirsi” una tazza di caffè, leggere un buon libro, o gustare, se si vuole, una specialità di stagione, seguendo i consigli benessere e bellezza di HAIRMED. Intorno le tre aree beauty body, hair-care e hair-beauty, lo store, coloratissimo, e l’area news dove vedere e provare le novità, condividendole sui social.

TONE

NEW NORDIC ha lanciato IL PRIMO INTEGRATORE NATURALE la cui formula aiuta a MANTENERE LA FUNZIONALITÀ E LA SALUTE DELL’UDITO.i_tone_60_IT.jpg
Questo integratore rivoluzionario contiene estratto di foglie di Grano saraceno (Fagopyrum esculentum), rinforzato dagli estratti di radice di Galanga (Alpinia galanga), fiori di luppolo (Humulus lupulus) e mirtillo (Vaccinium myrtillus), in combinazione con niacina, potassio e magnesio.
Aiuta a proteggere e migliorare la salute degli organi dell’orecchio interno e a contrastare i fastidiosi ronzii (acufeni).
Contribuisce anche a recuperare la funzionalità dell’udito e a proteggerlo dall’invecchiamento.
Per mantenere la funzionalità uditiva è essenziale incrementare l’afflusso sanguigno, attraverso un sistema vascolare in salute. Gli estratti di erbe contenuti in Tone™, agiscono in sinergia per aiutare a prevenire infezioni ed infiammazioni e allo stesso tempo per incrementare la vasodilatazione e rinforzare il sistema micro-vascolare degli organi dell’orecchio interno. In questo modo si aiuta il ripristino anche di alcuni danni parziali o superficiali.

New Nordic Italia appartiene al gruppo multinazionale Danese New Nordic, quotato alla Borsa di Stoccolma, produce integratori alimentari realmente innovativi e di origine naturale. Molti di questi prodotti sono già leader in diversi mercati Europei.
Gli integratori New Nordic sono totalmente naturali, prodotti esclusivamente con estratti di erbe, senza aggiunta di conservanti, aromi, zuccheri, sali, e lieviti. Sono inoltre totalmente privi di glutine, lattosio e derivati della soja e sono utilizzabili anche da celiaci, vegetariani e vegani.

CONVENTO DEI NEVERI

Tra le brume della Bassa Bergamasca, lungo la strada che collega Bariano con Romano, sorge “Il Convento dei Neveri”, riconoscibile per il tamburo ed il campanile della chiesa annessa, location ideale per eventi di alto profilo, convegni e matrimoni all’insegna dell’esclusività e sede del suggestivo ristorante “Il Convento dei Neveri”.1 (7).jpg Una favola festeggiare il proprio matrimonio in una simile location, dal fascino intramontabile. L’organizzazione è impeccabile, il personale gentilissimo, in grado di soddisfare ogni esigenza e desiderio degli sposi e degli ospiti; dimostra grande professionalità e cura nei dettagli. Per trascorrere uno dei giorni più belli della vita!

La struttura, così come si presenta oggi, è il risultato di un accurato restauro conservativo di un ex Convento di frati Carmelitani del 1480, ad opera di un architetto milanese. Tracce di storia antica rielaborate in suggestioni moderne con l’utilizzo di materiali quali il vetro e l’acciaio.
La varietà degli ambienti del Convento consente di allestire diversi incontri anche simultanei, riservando il giardino, i cortili e i loggiati per momenti di convivialità e di break.042.jpg
Il ristorante “Il Convento dei Neveri” è ubicato al secondo piano della struttura e si articola in diverse sale molto suggestive. Grazie alla grandezza degli spazi, adibiti a ristorante, risulta essere un ambiente unico. Salendo le scale che dal piano inferiore portano a quello superiore, si trova un lungo corridoio con 10 celle della capienza di 2-8 posti, dove una volta dormivano i frati, e che attualmente sono state trasformate in piccoli privée in cui è possibile cenare o pranzare. Le celle hanno uno stile sobrio ed essenziale e sono avvolte da un’aurea di spiritualità che conferisce agli ospiti una predisposizione contemplativa al cibo, sapientemente cucinato dallo chef Alessandro Salsano.10658548_1074506259238949_3772210817492833974_o (1).jpg
La Sala delle Allegorie ospita fino a massimo di 60 persone ed è finemente arredata con una grande parete lasciata intatta che ci riporta allegoricamente al tempo passato. Sui muri sono appesi quadri di epoche successive, ma di grande valore artistico. Le poltroncine bianche vengono esaltate nella loro forma dal pavimento in legno su cui vanno a collocarsi.
La sala dell’Abside è lunga e stretta. Arredata con poltrone e tavolini, viene utilizzata per il relax e la conversazione, ma all’occorrenza può ospitare fino a 25 commensali. L’illuminazione è particolarmente studiata per rendere l’atmosfera pacata e silenziosa, adatta per chi vuole dialogare sottovoce e con discrezione come si addice ad un luogo come questo.1 (3).jpg
Il Soppalco, dalla capienza di 35 persone, è una parte del convento arredata modernamente che si affaccia sul Salone Romano ubicato al piano terra e dal quale si possono ammirare, tramite delle apposite strutture in vetro e acciaio, le fondamenta e le mura romane alte fino a tredici metri.
Modernità e antichità si fondono per creare un’atmosfera unica e ricca di suggestioni.
Durante il pranzo o la cena, in momenti di pausa tra una piatto e l’altro, è possibile passeggiare sotto il loggiato che si affaccia sul chiostro sottostante e sedersi su comodi divani e poltrone per ammirare la bellezza del convento.IMG_6805.jpg
Il Salone Romano, decorato da numerosi affreschi, è un ambiente carico di storia che permette all’ospite di sognare e sentirsi immerso nel periodo del grande Impero Romano.
Il Chiostro, che arriva ad ospitare fino a 240 persone, è, invece, circondato da un bellissimo porticato: fulcro vitale della antica vita dei monaci, in cui è possibile collocare, su richiesta, grandi tavoli per cene e banchetti.
Il giardino esterno, che stimola pace e serenità, è il luogo ideale per un aperitivo all’aperto, durante le serate estive, o per il classico taglio della torta nuziale.
Alessandro Salsano, Chef del ristorante, realizza i suoi piatti con passione, fantasia e tecnica, appresa dai grandi Chef italiani e stranieri. Salsano cambia periodicamente i piatti del menù seguendo la stagionalità delle materie prime, ma adoperando sempre prodotti freschi e di alta qualità. Inoltre il Convento dispone di un’ampia carta dei vini di cantine selezionate, con le migliori annate, e una raffinata selezione di spumanti e champagne.

Ristorante “Il Convento dei Neveri”

Apertura e giorno di chiusura: Aperto dal mercoledì al sabato solo di sera. Domenica tutto il giorno.
Chiuso il lunedì e il martedì tutto il giorno.

Orari del ristorante: dalle 12.30 alle 14.30; dalle 19.30 alle 22.30.
Carte di credito accettate: Tutte

OAKS D’ITALIA

Domenica 10 Giugno all’Ippodromo SNAI San Siro presenti quasi 10.000 spettatori per una giornata in cui la grande ippica, e le attivita’ d’intrattenimento a bordo pista per le famiglie e i bambini, hanno conquistato consensi.Cr6_OAKS_ITALIA_CORSA_10_GIUGNO_2018_SAN_SIRO.jpg In pista, invece, l’impianto del galoppo milanese ha proposto agli appassionati tre corse di gruppo, altrettante Listed e al centro, naturalmente, le Oaks d’Italia, Gr. 3 sui 2200 metri per femmine di tre anni. Nelle ultime quattro edizioni la classica ha preso la via della Germania: dopo Lovelyn (2015) e Nepal (2016), intramezzate dalla vittoria dell’italiana Folega (2017), ad iscrivere il proprio nome nel palmares della corsa e’ stata Sand Zabeel, una portacolori di Jaber Abdullah che aveva vinto la sua maiden a ottobre e si era ripetuta all’ultima uscita a Hoppegarten. Andreas Wohler, trainer tedesco sempre temibile nelle sue incursioni sulle nostre piste, ci ha visto giusto ad accettare la sfida: a San Siro la figlia di Poet’s Voice (padre anche del Derbywinner Summer Festival) ha dimostrato di essere cavalla interessante e con probabili margini di crescita, da attendere con fiducia nel prossimo autunno. Edoardo Pedroza l’ha sistemata subito in seconda posizione dietro Zadina, la quale era andata in testa e ha provato a darsela a gambe: mentre l’attesa Flower Party iniziava la lunga progressione da centro gruppo, Sand Zabeel ha così potuto temporeggiare quel tanto che le e’ bastato per trovare energie sufficienti a ribattere colpo su colpo agli attacchi della favorita negli ultimi 400 metri. Il tutto con il suo interprete che ha dovuto fare “miracoli”, con la sella che stava pericolosamente scivolando. Flower Party e Dario Vargiu ci hanno provato sino in fondo, la portacolori Effevi ha risposto bene ma ha trovato un’avversaria che ha avuto schema migliore e si e’ dimostrata molto coriacea. Sladina dalle posizioni di retroguardia e’ avanzata tra i cavalli in retta chiudendo al terzo posto mentre piu’ indietro una sorprendente Lapulced’Acqua ha salvato di misura il quarto posto dalle altre tedesche Wonder of Lips e Abiona.

Sogno di una notte di mezza estate

Sogno di una notte di mezza estate

di William Shakespeare
riduzione e adattamento per marionette di Eugenio Monti Colla

da martedì 12 a giovedì 21 giugno 2018

martedì, giovedì e sabato ore 19.30
mercoledì e venerdì ore 20.30
domenica ore 16

al Piccolo Teatro Grassi via Rovello, 2 – Milano

La messa in scena di Sogno di una notte di mezza estate, terzo spettacolo shakespeariano dei Colla.1527250439_Sogno di una notte di mezza estate BASSA-2.jpg
Sulla scena sono presenti circa sessanta marionette fra figure regali, guerrieri, amazzoni, servitori, fate ed esseri o esserini fantastici, come sempre sontuosamente vestiti, mentre è più complesso contare i cambi di scena che, alternando una decina di fondali differenti e una più numerosa quantità di elementi, propone una grande varietà di ambienti e situazioni in una sorta di caleidoscopio visivo.
Lo spettacolo si basa quindi sulla metamorfosi continua e fluente di un ambiente che si trasforma in continuazione passando da situazioni realistiche e stilisticamente definite ad ambienti più leggiadri e impalpabili che ci trasportano nel mondo onirico denso di brezze, colori e luci notturne che caratterizza questo testo.
I personaggi sono ben identificati dai costumi, come sempre ricchissimi, e dalle sculture dei volti che sottolineano e delineano le sfere di appartenenza: vengono così definiti il mondo della corte ateniese, il mondo fiabesco con stretti riferimenti all’epoca del Bardo e della Regina Elisabetta, ma rivisitati per le scelte cromatiche e per i materiali utilizzati e, infine, il mondo degli artigiani, che provano la loro recita “sgangheratamente ma con coraggio”, con una serie di personaggi che suggeriscono la caricatura dell’essere umano.
La regia è stata sviluppata, seguendo le linee guida indicate da Eugenio Monti Colla, da Franco Citterio (nuovo Direttore artistico della Compagnia) e Giovanni Schiavolin, storici collaboratori dell’ultimo marionettista della famiglia Colla, che fanno parte della Compagnia da circa quarant’anni e che con lui hanno lavorato alla messa in scena di quarantasei nuove produzioni.
Le storiche voci degli allestimenti degli ultimi decenni, con qualche nuovo inserimento, sono state coordinate in fase di registrazione da Lisa Mazzotti.
Le musiche di Danilo Lorenzini, appositamente composte per lo spettacolo e registrate da un ensemble musicale di giovani strumentisti formatosi nel Conservatorio di Como, diretto da Carlo Balzaretti, sono nate da una stretta e continua collaborazione e vogliono suggerire allo spettatore sensazioni e sfumature emozionali che lo accompagnino lungo tutto lo spettacolo.

ELSA MARTIGNONI

Elsa Martignoni, nata a Milano, ha iniziato lo studio del pianoforte a 5 anni e a 8 quello del violino, fin da subito ha mostrato spiccate capacità musicali. Ammessa per entrambi gli strumenti al Conservatorio “G.Verdi” di Milano ha conseguito il Diploma Accademico in violino con il M.°Gigino Maestri ed in seguito il Biennio Concertistico Solistico con il massimo dei voti con il M.° Fulvio Luciani. Si è poi perfezionata con L. Issakadze, D.Schwarzberg, I.Oistrach e M.Iocanovich. IMG_2878Si è specializzata presso la Musikuniversitaet di Vienna e ha vinto una borsa di studio patrocinata dai Wiener Philharmoniker. Elsa è una violinista versatile e poliedrica. Ha fatto parte per molti anni di compagini orchestrali importanti quali il Teatro alla Scala con R. Muti, l’Orchestra Sinfonica “G.Verdi “ di Milano con R.Chailly,  l’Orchestra Sinfonica Nazionale della Rai di Torino con G.Pretre e V.Gergiev,Orquestra Symphònica de La Corugna ( Spagna) e l’ Orchestra delle Settimane Musicali di Stresa con G.Noseda, solcando i palcoscenici più importanti d’Europa, Giappone, Russia, Sud-America, Stati Uniti , Cina, Emirati Arabi e Oman quali il Teatro Colon di Buenos Aires, Il Teatro Municipal di San Paolo, la Suntory Hall di Tokio, il Teatro dell’Opera di Pechino, Il Teatro dell’Opera di Francoforte , la Sala Tchaikovsky di Mosca, il Teatro Hermitage di San Pietroburgo. Si è esibita molte volte anche in formazioni cameristiche, in duo, trio e quartetto e in duo ha svolto concerti per le Serate Musicali presso la Sala Puccini e la Sala Gaber del Pirellone.2a77e275-ebb8-4218-b451-ea3e2b71f71e (2)

In contemporanea all’attività classica, dal 1998 Elsa ha iniziato a valicare le frontiere della musica classica cimentandosi con talento in improvvisazione e con audacia musicale ed espressiva insieme al dj, esibendosi in motion performance, muovendosi e ballando anche insieme agli ospiti sia con un violino classico amplificato speciale progettato appositamente per lei e sia col violino elettrico Yamaha, white-electric Sonic Cantini led-lights Ted Brewer, e Electric Violin The Bridge, su basi anche di sua produzione World- Music,classic-electric, lounge, chill-out, soulfoul, deep-house, latin-jazz, rock, pop, house e tango elettronico. Si esibisce sia sola che insieme a Dj, sax e/o chitarra, voce, percussioni, ballerini, acrobati e artisti live performer di fama internazionale. Si è esibita per Alfa Romeo con il gruppo Sonics e ha svolto 4 turnèe in Europa, Stati Uniti e Sud-America con la prima ballerina della Scala Gilda Gelati e l’attore Massimiliano Finazzer Flory in una pièce teatrale “I Promessi Sposi “ in qualità di violinista solista solcando palcoscenici tra i più importanti del Mondo quali il Kennedy Center di Washington, la Sala Kaplan Penthouse di New York, il Cowell Theater di San Francisco, il Tower Theater di Miami e il Teatro San Martìn di Buenos Aires. Compositrice ed arrangiatrice il suo brano Blue Soul è nella compilation Dubai 2 prodotta da Energy Production. Adora il crossover valicando le frontiere sia della musica classica che elettronica, la sua musica è raffinata e ricercata, con questo connubio unico crea atmosfere magiche e sonorità inimitabili, perfette per eventi esclusivi glamour, aperitivi, cocktails, conventions, openings, sfilate, matrimoni e live shows. Si esibisce nelle locations più prestigiose di Milano e d’Europa, tra le quali l’Hotel Principe di Savoia, Terrazza Martini, l’Hotel Diana Majestic, Caffè Trussardi alla Scala, Visconti Palace Hotel, Marriott Hotel, Sala delle Cariatidi Palazzo Reale, Baglioni Hotel, Chateau Monfort, Westin Palace, Spazio Sirtori, Spazio Edit, Villa Necchi Campiglio, Spazio La Pelota, Eataly Palco Smeraldo, Diamond Tower, Ceresio 7, Melia STK, Ricci Milano, Just Cavalli Milano, Club Haus, Officine del Volo, Teatro Vetra Darsena Vodafone Milano, Palazzo Visconti, Pinacoteca di Brera, Circolo Filologico, Palazzo Clerici, Pavillon Unicredit, Villa Trissino-Marzotto Vicenza, Intercontinental Paris, Buckingham Palace London. IMG_8893Si è esibita per due anni presso il Lounge Bamboo Bar Armani Hotel e l’Hotel Principe di Savoia per Fashion Cocktails Party. Si esibisce anche da tre anni in duo femminile insieme a Valentina Sartorio Dj per eventi internazionali in Terrazza Martini Expo, Duomo 21, The Savile Club in deep-house, house underground ed elettronica . La sua caratteristica è anche di unire la musica alla moda, si è esibita sfilando , indossando abiti per importanti case di abiti da sposa Antonio Riva, Mauro Adami e Wolford, Laura Mancini, Armani e Daks London. Si è esibita per anni presso il Gattopardo Cafè Milano con dj di fama internazionale e nelle discoteche più famose d’Italia e d’Europa, Milano,Venezia, Bologna,Courmayeur, Zurigo, Lugano, St.Moritz, Montecarlo, Parigi, Londra, Ibiza , Spalato, Zagabria, Torino, Firenze, Roma, Napoli e Taormina. Si esibisce per Branca Menta, Peroni, Heineken, Martini, Lancia, Alfa Romeo, Bugatti Maserati, Trussardi, Santoni ,Natuzzi, Whirlpool, DHL ,Vodafone, Credem, Societè Generale Audemars Piguet, Armani, EA7 ,Wolford e per il lancio della nuova Coca-Cola Life. Per tutta l’estate 2013 ha svolto live performance in djset per i cocktail serali di importanti Label presso il Fidenza Village Outlet e ha svolto due mesi di tour in Croazia in dj set, lounge & Beach Party. Ha partecipato a trasmissioni televisive come Super Classifica Show con il Rondò Veneziano, Festival Bar, Music Farm, Scherzi a Parte, The Voice , Questi siamo Noi, su Sky per Mtv awards, Top Dj con Bob Sinclar ed esibendosi con artisti quali Robert Miles, Jovanotti, Ron e gli U2 nel concerto a San Siro del 2005 . Nell’ultima programmazione di People Party Ibiza è andato in onda uno speciale su di lei e il suo violino elettrico insieme al Dj di fama internazionale Franco Moiraghi nei locali più importanti di Ibiza su Rai 2. Si sta esibendo a Ibiza presso Sa Trinxa , Cipriani Gallery B12 e Km5 e a Milano presso Terrazza Martini, ,Bamboo Bar Hotel Armani Milano, Replay The Stage, Terrazza della Triennale, Pinacoteca di Brera . Si è esibita alla trasmissione Detto Fatto su Rai 2 condotta da Caterina Balivo indossando sfilando e suonando un abito da sposa di Alessandra Rinaudo. E’ stata invitata da Gigi Marzullo alla trasmissione Sottovoce. Si esibisce spesso presso lo Chateau Monfort Milano, Rosa Grand Hotel, Bamboo Bar Armani , Les Terrasses de Genève e Hotel Kempinski di St.Moritz. eclettrica_cover_v8_no_logo.jpgE’ uscito il suo primo album ECLETTRICA, compendio delle sue esperienze musicali. Ha collaborato con l’Orchestra del Festival di San Remo 2018 con Claudio Baglioni e Michelle Hunziker .

Parla inglese,tedesco, spagnolo e russo. FB Elsa Martignoni Violinist martignonielsa@gmail.com contacts : + 39 335 6152231 Sound Cloud Elsa Martignoni Violin Twitter @ElsaMartignoniViolin Instagram @elsamartignoniofficial Pinterest Elsa Martignoni