OPERA BUFFA! IL FLAUTO MAGICO E CENTO ALTRE BAGATELLE…

Spettacolo brillante e vivace, una carrellata nel repertorio più conosciuto dell’opera buffa per soprano e baritono che tocca il repertorio di capolavori quali “Il Flauto Magico” e “Don Giovanni” di Mozart, “Il Barbiere di Siviglia” di Rossini, fino ai “Racconti di Hoffmann” di Offenbach. Uno straordinario Elio, nella doppia veste di narratore e cantante, dà vita nella prima parte dello spettacolo ad una rielaborazione-rilettura del libro “Il Flauto Magico” di Vivian Lamarque intrecciata a parti del libretto d’opera originale, dando voce ai differenti personaggi e interpretando anche vocalmente la celebre aria e i duetti del buffo uccellatore Papageno. Elio 1 2017_foto di Nuri Rashid -.jpgTesti e musica si alternano e si integrano nelle pregevoli esecuzioni del trio, Elio stesso e il soprano Scilla Cristiano, interprete dei tre principali ruoli femminili. La seconda parte vede i due protagonisti canori alternarsi in un recital lirico incentrato sull’esecuzione di alcune delle più note arie del repertorio per soprano e baritono: dall’ aria del catalogo dongiovannesco “Madamina il catalogo è questo” del fido Leporello a “Batti batti bel Masetto” della giovane contadinella Zerlina, passando poi alle due celeberrime Cavatine di Figaro e Rosina de “Il Barbiere di Siviglia”, e alle due brillanti “Chanson du bébé” di Rossini e “Les oiseaux dans la charmille”, nota come aria della bambola, da “I racconti di Hoffman” di Offenbach.

TEATRO MENOTTI
Via Ciro Menotti 11, Milano – tel. 02 36592544 – biglietteria@tieffeteatro.it

ORARI SPETTACOLI

Martedì, giovedì e venerdì ore 20.30
Mercoledì e sabato ore 19.30 (eccetto le prime ore 20.30)
Domenica ore 16.30

Annunci

NAPULE È…N’ATA STORIA

Mariangela D’Abbraccio attrice, cantante e artista, con il volto mutevole per ogni personaggio interpretato, con il cuore colmo di gratitudine, porta in scena un omaggio ai grandi Maestri del ‘900, Eduardo De Filippo e Pino Daniele.napule_è_n_ata_storia_ville_vesuviane_(1).jpg
Con una tessitura drammaturgica emozionale ogni canzone s’intreccia con una poesia, un monologo, un frammento del Teatro di Eduardo, che Pino Daniele tanto amava, al quale spesso si era ispirato.
Mariangela D’Abbraccio e la band Musica Da Ripostiglio portano in scena un atto d’amore e di musica, che si sviluppa anche sul piano delle immagini, grazie alle proiezioni e alle video scenografie e che fanno riferimento al Cinema e all’’Arte Figurativa del ‘900.
Napoli è al centro di questo dialogo, trionfante, densa di contenuti, di luce, di ombre e contraddizioni.
Le immagini raccontano Pulcinella, il personaggio simbolo della maschera partenopea rivisto da un artista figurativo genovese internazionale, Emanuele Luzzati. Frammenti dei suoi famosissimi cartoon realizzati con Giulio Giannini in omaggio a Napoli, mostrano un Pulcinella che danza al ritmo della musica di Pino Daniele.
Saranno eseguite dal vivo 24 canzoni del repertorio di Pino Daniele tra cui: Lazzari felici, Chi tene o mare; Je so’ pazz; Viento; Cammina cammina; Bella ‘mbriana; A me me piace o’blues; Saglie saglie; Donna Cuncetta; Anna verrà; Napul’è.

TEATRO MENOTTI Dal 2 al 7 aprile 2019
Via Ciro Menotti 11, Milano – tel. 02 36592544 – biglietteria@tieffeteatro.it

ORARI SPETTACOLI

Martedì, giovedì e venerdì ore 20.30
Mercoledì e sabato ore 19.30 (eccetto le prime ore 20.30)
Domenica ore 16.30

IL MONDO MUSICALE DI ANTONELLO SALIS

PICCOLO TEATRO STREHLER
LUNEDI’ 15 APRILE, ORE 21

con la civica jazz band

Con l’omaggio ad Antonello Salis, una delle grandi figure artistiche del jazz italiano, si chiude la XXI edizione di Orchestra Senza Confini. Il pianista e fisarmonicista sardo porterà per la prima volta la sua creatività all’interno di un contesto orchestrale grazie agli arrangiamenti di Riccardo Fassi – pianista e compositore tra i più rilevanti della scena nazionale contemporanea – che ha elaborato in maniera funzionale e originale le sue composizioni, scelte tra quelle più significative del lungo percorso artistico di questo singolare musicista. 1553685289_EnricoIntra1_fotoAttilioMarasco.jpgL’energia e la fantasia di un autentico artista come Salis troveranno quindi un ambito espressivo e una veste completamente nuovi nei quali presentare il suo vivacissimo mondo musicale nel segno di una grande duttilità e di un intatto spirito di avventura artistica. Ampliate ed estese – attraverso un lavoro che vuole porre all’attenzione del pubblico sia lo spessore di un autore originale e unico, sia le qualità di improvvisatore puro che lo caratterizzano – le composizioni metteranno in evidenza la flessibilità delle invenzioni improvvisate anche in questa inedita, curiosa e sorprendente veste orchestrale. Con questo progetto Riccardo Fassi approfondisce il rapporto di collaborazione instaurato da molti anni con Salis, aggiungendo un nuovo capitolo alle loro numerose collaborazioni, che spaziano dal duo di tastiere alla partecipazione a diversi cd della Tankio Band. Tra i più importanti solisti del jazz italiano, Salis si divide tra pianoforte, che suona con grande originalità, e fisarmonica, come autentico innovatore e creatore di nuove tecniche espressive. Negli ultimi anni è sempre stato ai primi posti nei Jazzit Awards tra i migliori solisti di fisarmonica, classificandosi primo nel 2015, a conferma di quanto sia apprezzato da pubblico e critica.

CAMICISSIMA BUONGIORNO

È stata una serata all’insegna della moda, dello stile e del divertimento: grande successo per il party di lancio della nuova capsule collection donna di Camicissima BUONGIORNO e tante belle cose, alle Officine del Volo, a Milano.14 - BUONGIORNO e tante belle cose - Paola Di Benedetto.JPG
La capsule non è solo camicie: abiti, chemisier, pantaloni, top, che combinati creano outfit freschi e originali, con la classica impronta dello stile Camicissima e un mood assolutamente trendy. Ad inaugurare la serata tre testimonial d’eccezione, Cecilia Rodriguez, Nicoletta Larini e Paola Di Benedetto, che con loro fascino e stile hanno valorizzato al meglio i capi della collezione. La serata è stata animata da un dj set di Gianluca Vacchi, che ha fatto divertire e ballare il numeroso pubblico presente.Erano presenti tanti ospiti tra cui Edoardo Stoppa, Juliana Moreira, Bianca Atzei, Jonathan Kashanian, Patrizia Bonetti, Thais Wiggers, Michele Mainardi di Radio Dj.

ELGON

Numerose novità presentate da Elgon in occasione di Cosmoprof 2019, all’insegna di una parola d’ordine: unicità.image008.jpg

Innanzitutto Blonde Ambition, il terzo tema della collezione Carpe Diem (dopo Monochromatic e Modavation) che consacra la possibilità di personalizzare il biondo. Il team creativo del brand è partito dal fatto che il biondo, più di ogni altro colore, sia un vero e proprio stile di vita: e così Blonde Ambition rappresenta questo importante trend forte e femminile con tecniche unisex di taglio e colore dedicate a chi vuole sentirsi pronto per Hollywood, in ogni momento. Dal biondo intenso e deciso alle tecniche sfumate più tenui ed eleganti. Accessibile, divertente e moderno. Adesso! Grazie a Blonde Ambition ciascuna donna può ispirarsi alle icone del passato ed esprimere la sua identità reinterpretando lo stile secondo il proprio gusto personale e attuale.

Inoltre, in occasione della fiera sono stati protagonisti nuovi trattamenti di bellezza all’insegna della massima personalizzazione, come i nuovi Elgon  Infusion nati per creare un trattamento personalizzato che si adatti a qualsiasi esigenza: si tratta di strumenti nelle mani sapienti del parrucchiere che in salone li può mixare ai prodotti haircare per massimizzare il risultato di corposità, brillantezza o nutrimento! image005.jpgGli Infusion possono essere miscelati anche con la dedicata Crema Base Universale: basta aggiungere 5 ml dell’Infusion selezionato, vaporizzare sulle lunghezze, lasciare agire 5 minuti e risciacquare.  Per un trattamento prêt-a-porter! Ma non solo! A questi tre preziosi alleati si aggiungono nuove e rinnovate linee haircare: Density ideale per capelli fini, piatti, senza corpo; Luminoil per un trattamento express lucidante ed idratante; Refibra studiata per capelli danneggiati, trattati o secchi. Infusion, Density, Luminoil e Refibra possono essere abbinati ed è così che si compie la magia di un rituale unico, personalizzato e cucito su misura!

Da oggi, inoltre, Elgon presenta GH-REVERSE: una soluzione rivoluzionaria in grado di rallentare la comparsa dei capelli bianchi, intervenendo prima che perdano totalmente la melanina all’interno del follicolo. I laboratori del Brand hanno infatti studiato due prodotti – Shampoo Antigrey e Balsamo Antigrey – in grado di stimolarne la produzione e quindi di ripigmentare i capelli.

Infine per gli uomini amanti della barba nasce MAN BEARDCARE, una linea essenziale ma completa, arricchita da Olio di Babassu, dal potere emolliente e lucidante. La soluzione ideale per valorizzare la bellezza della propria barba, ogni giorno!

Alle 5 da me

Un testo esilarante, una ben oliata macchina del divertimento: Alle 5 da me di Pierre Chesnot racconta i disastrosi incontri sentimentali di un uomo e di una donna, lui in cerca di stabilità affettiva, lei ossessionata dal desiderio di maternità. Protagonisti Gaia De Laurentiis, che sul palco impersona cinque donne che corteggiano un uomo, e Ugo Dighero, che invece dà voce e volto a cinque uomini che corteggiano una donna. 

Alle-5-da-me x web_ Ugo Dighero, Gaia De Laurentiis©Luigi-Cerati.jpg Come spesso capita nella vita, la ricerca spasmodica di un partner porta ad essere poco selettivi, e così i due finiscono per accogliere in casa personaggi davvero singolari, a tratti paradossali. Per la coppia di attori un vero e proprio tour de force teatrale, che culminerà in uno spiazzante finale a sorpresa.

“È stata Dorothée Chesnot – racconta il regista Stefano Artissunch – a consigliarmi di leggere e mettere in scena il testo del padre Pierre Alle 5 da me, dopo aver visto ed apprezzato a Roma la mia messinscena de L’inquilina del piano di sopra (altra divertente commedia di Chesnot), con Gaia De Laurentiis e Ugo Dighero. Mettendo nuovamente mano al testo di Alle 5 da me, Chesnot ha pensato a Gaia ed Ugo come interpreti ed ha voluto “omaggiarli” scrivendo una scena appositamente per loro. Per la creazione della giusta atmosfera in cui immergere i personaggi, mi sono lasciato suggestionare dai film franco-spagnoli, in cui il comico lambisce il grottesco. Ho voluto comunque preservare il più possibile la “verità scenica” e, senza rinunciare al sano divertimento e pur utilizzando il gioco del travestimento, ho mantenuto i caratteri umani e credibili, capaci di creare empatia con lo spettatore”.

Al Teatro Carcano di Milano
da giovedì 4 a domenica 14 aprile 2019

Musiche Banda Osiris

ORARI: martedì e venerdì ore 19,30 | mercoledì, giovedì e sabato ore 20,30 | domenica ore 16,00
DURATA: 1 ora e 35 minuti. Lo spettacolo non ha intervallo.

LE INVISIBILI

Campione d’incassi in Francia con oltre 10 milioni di euro al box office, esce la cinema il 18 aprile LE INVISIBILI, imperdibile commedia degna del miglior Ken Loach, capace di unire impegno e divertimento per affrontare un tema quanto mai attuale. Protagoniste del film sono quattro assistenti sociali dell’Envol, un centro diurno che fornisce assistenza alle donne senza fissa dimora. Quando il Comune decide di chiuderlo, si lanciano in una missione impossibile: dedicare gli ultimi mesi a trovare un lavoro al variopinto gruppo delle loro assistite, abituare a vivere in strada. Violando ogni regola e incappando in una serie di equivoci, riusciranno infine a dimostrare che la solidarietà al femminile può fare miracoli.102627
Diretto da Louis-Julien Petit, il film si ispira al lavoro sul campo di Claire Lajeunie, che ha dedicato un libro e un documentario alle donne senza dimora di Parigi, ma offre anche un ritratto straordinario delle assistenti sociali e delle volontarie impegnate ad aiutarle, spesso “invisibili” loro stesse agli occhi della società. Il cast sensazionale include nomi celebri, come Audrey Lamy e Corinne Masiero, e moltissime attrici non professioniste con un passato reale di vita per la strada. “Ispirandomi alla tradizione del cinema sociale britannico, da Full Monty a Pride – afferma il regista – ho capito che un genere come la commedia sarebbe stata la scelta migliore per raccontare la storia di queste donne. Volevo fare un film luminoso, pieno di speranza e focalizzato sulla coesione del gruppo, sul modo in cui ci si aiuta reciprocamente per fronteggiare le avversità”.

ETHIMO

Le novità 2019, insieme alle collezioni più iconiche, diventano protagoniste di un nuovo e appassionante ‘racconto’, fatto di immagini che mostrano panorami eccezionali, luoghi di benessere in cui gli arredi generano esperienze inedite per vivere en plein air con eleganza, stile e qualità. Ethimo ci accompagna in un itinerario stimolante, le cui ‘tappe’ sono rappresentate da luoghi unici e straordinari, capaci non solo di esaltare l’esclusività delle sue collezioni, ma di esprimere il forte legame che si crea tra spazi indoor e outdoor.Nicolette_compo6.jpg
I paesaggi assolati delle isole e delle coste più belle al mondo, spesso ‘avvolte’ da una vegetazione rigogliosa e incontaminata, si alternano a scenari alpini affascinanti, incantevoli giardini, dehors residenziali, terrazze metropolitane, architetture storiche. Luoghi ricchi di tradizione e, ancora, spazi living e dining di prestigiosi hotel: ‘cornici’ emozionanti che accolgono le collezioni Ethimo 2019, suggerendo stili di vita e possibilità differenti di vivere l’outdoor, accomunati dalla costante ricerca del comfort e del benessere. Esedra_poltrona_tramchiusa.jpg
Le location protagoniste del catalogo 2019 si trasformano, così, in un palcoscenico d’eccezione per presentare le nuove proposte. In primo piano, Grand Life, la collezione lounge nata dal pensiero di Christophe Pillet e interpretata da Ethimo per valorizzare i più raffinati spazi outdoor. Seguono Lucerna e Pharos, le lampade disegnate da Luca Nichetto. Create per illuminare l’outdoor, si prestano a trasformarsi in elementi decorativi capaci di impreziosire giardini e terrazze. Con queste creazioni, Ethimo e Luca Nichetto sottolineano l’importanza dell’illuminazione come parte essenziale di un progetto outdoor, fondamentale per suggerire un’immagine più personale e autentica all’ambiente. I nuovi tavolini Enjoy e lo sgabello Nicolette, firmato da Patrick Norguet, nascono, invece, per soddisfare le esigenze funzionali e di arredo, spesso più complesse e sofisticate, nel mondo del contract e dell’ospitalità.
Interessanti anche le estensioni di linea, a partire dalla seduta Ribot, disegnata da Marc Sadler, realizzata nella versione lounge completa di poggiapiedi. Knit, l’iconica poltrona bergère nata dalla collaborazione con Patrick Norguet, si trasforma in rocking chair, una seduta a dondolo dal sapore tradizionale, ma dal look moderno e raffinato. Le inedite versioni dell’ombrellone Classic e i nuovi tappeti outdoor rendono ancora più ricca la proposta 2019, consentendo una maggiore possibilità di abbinamento dei diversi elementi, e soprattutto, di creare spazi all’aperto sempre più accoglienti e completi.
Anche per la prossima stagione, si confermano protagoniste le collezioni dedicate all’outdoor di montagna, come Allaperto Mountain, disegnata per Ethimo da Matteo Thun e Antonio Rodriguez, che propone elementi dal design ‘su misura’ per vivere al meglio lo scenario alpino. E ancora, il salotto Costes, la sdraio Elle, il lettino Elìt, la panca Notting Hill, la chaise longue Cruise e il tavolo Clay, declinati nell’esclusiva e calda finitura decapata Chocolate. Con la nuova collezione 2019 Ethimo continua a creare suggestioni estetiche, ispirazioni, atmosfere e sensazioni materiche; continua a raccontare storie di ‘stanze a cielo aperto’ che mettono in risalto le caratteristiche uniche degli arredi che vengono accolti al loro interno. Il catalogo Ethimo si trasforma, così, in un eccezionale ‘contenitore’ di proposte outdoor dalle forme pure ed equilibrate, valorizzate da tessuti pregiati, rivestimenti speciali, finiture ricercate, colori caldi, materiali naturali e dettagli artigianali.

Smack – il musical

Smack – il musical è il primo musical originale italiano a tematica gay.

Sull’onda di successi internazionali come Priscilla, Kinky Boots e Everybody’s talking about Jamie, Smack si configura come un musical comedy brillante e pop con l’obiettivo di raccontare a un pubblico vasto e trasversale – il pubblico del musical, appunto – il mondo lgbt, contribuendo così a combattere la discriminazione e la diffidenza. Il tutto con ironia, leggerezza e tanto divertimento.

logo Smack.jpg

Milano, oggi. Fil, Marti, Anto e Lu sono quattro amici inseparabili. Da qualche tempo hanno unito le forze e, non senza un po’ di sacrifici, gestiscono lo Smack, luogo di ritrovo della comunità lgbt e piccolo tempio della spregiudicatezza e della libertà d’espressione, dove – tra le altre cose – si esibiscono come drag queen. Il futuro del club viene messo a rischio quando Clara, ricca vedova proprietaria dell’immobile, consigliata da uno spasimante venale ed omofobo, decide di alzare vertiginosamente l’affitto, rendendolo impraticabile per i quattro. Gli amici notano però che Gemma, sprovveduta e naif figlia ventenne di Clara, ha un debole per Fil, il leader del gruppo. La ragazza è talmente ingenua che non si cura dell’omosessualità di Fil. I ragazzi allora propongono a Fil di fingersi interessato a Gemma, flirtare con lei e convincerla ad abbassare l’affitto imposto dalla madre. Le cose però non vanno esattamente come previsto: nel frequentare Gemma Fil scopre una parte di sé totalmente nuova e sconosciuta, che finisce per destabilizzare l’equilibrio tra i ragazzi e mettere in discussione ogni certezza. Come se i problemi dello Smack non fossero già abbastanza, nel locale piomba come un fulmine a ciel sereno Tommi, un adolescente cacciato da casa dal padre in cerca d un tetto per la notte… trascorrerà coi ragazzi molto più tempo del previsto…

MTM Teatro Leonardo Via Andrea Maria Ampère, 1

dal 28 al 31 marzo  da giovedì a sabato ore 20:30 –  domenica ore 16:30
dal 4 al 7 aprile da giovedì a sabato ore 20:30 –  domenica ore 16:30
dall’11 al 14 aprile da giovedì a sabato ore 20:30  – domenica ore 16:30

NOI

Noi, il film diretto da Jordan Peele, è ambientato ai giorni nostri lungo l’iconica costa della California del Nord e ha come protagonista l’attrice premio Oscar Lupita Nyong’o nel ruolo di Adelaide Wilson, una donna che torna alla sua casa d’infanzia sul mare con il marito Gabe (Winston Duke) e i due figli per un’idilliaca vacanza estiva.th.jpg
Tormentata da un trauma irrisolto del suo passato e sconvolta da una serie di inquietanti coincidenze, Adelaide sente crescere e materializzarsi la sua ossessione e capisce che qualcosa di brutto sta per accadere alla sua famiglia. Dopo un’intensa giornata trascorsa in spiaggia con i loro amici, Adelaide e la sua famiglia tornano a casa. Quando cala l’oscurità, i Wilson vedono sul vialetto di casa la sagoma di quattro figure che si tengono per mano.