Genitori in affitto

Torna sul palco del Martinitt la comicità fresca e demenziale de I pezzi di Nerd. Non più orfani, ma sempre figli ci propongono questa volta una situazione assurda, dai protagonisti strampalati e diversissimi tra loro ma uniti da un unico diktat: non far risposare mamma e papà… Una commedia tutta da ridere. In scena dal 25 aprile al 12 maggio.

GENITORIbassa.jpg

Dopo il grande successo di “Ho adottato mio fratello” nella scorsa stagione, lo squinternato quartetto de I pezzi di Nerd – impreziosito questa volta da una presenza femminile – torna a scuotere la locandina del Martinitt con un altro spettacolo fresco, dal linguaggio giovane, scombinato e diretto. Ancora una volta al centro della scena sono dei moderni figli, i cui genitori si sono tolti di mezzo. No, questa volta non sono morti e compianti, bensì separati e felici delle rispettive vite… il che per i ragazzi si traduce in un appartamento tutto per loro, in una vita senza regole e in una totale, impagabile autonomia. Che però viene messa a rischio da una telefonata fatidica per comunicare una buona nuova, che per i tre fratelli tanto buona non è: mamma e papà si risposano! Più che felici, i ragazzi sono terrorizzati e cercano il conforto, ma soprattutto la complicità, dell’amico di sempre e della colf per realizzare un piano diabolico. Questo matrimonio non s’ha da (ri)fare…

Questa è la storia di tre fratelli – Agostino, Giancarlo e Flavio – che, abituati ai vantaggi di una vita indipendente e senza la presenza dei genitori, decidono di ristrutturare la casa in base ai propri bisogni. Ma una notizia inaspettata scombinerà i loro piani: i genitori hanno deciso di risposarsi! Eccoli allora costretti a complottare per mandare all’aria le nozze. Non senza coinvolgere Giovanni, un amico d’infanzia, e Rosy, la ragazza delle pulizie… Un infermiere che si atteggia a medico specializzato in qualsiasi cosa, un aspirante attore, un narcolettico tenuto nella bambagia, un muratore che pretende di esser definito pittore e una ragazza madre contribuiscono in ugual modo a una demenziale confusione, E se facessero tanto rumore per nulla?

TEATRO/CINEMA MARTINITT

Via Pitteri 58, Milano – Tel. 02 36.58.00.10 – Parcheggio gratuito.
Orario spettacoli giovedì-sabato ore 21, domenica ore 18. Il sabato anche alle 17.30.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.