IL GRIGIO

Al Teatro Carcano di Milano da giovedì 3 a domenica 13 ottobre 2019

Dopo essere stato presentato a Genova sotto forma di reading nell’ottobre 2018, IL GRIGIO di Giorgio Gaber e Alessandro Luporini nell’adattamento di Giorgio Gallione prodotto dal Teatro Nazionale di Genova si presenta ora nella sua forma di spettacolo compiuto, protagonista Elio, storico leader delle Storie Tese, sempre più frequentatore di palcoscenici anche teatrali. Il debutto nazionale de IL GRIGIO (3-13 ottobre) inaugurerà la stagione 2019/2020 del Teatro Carcano di Milano.IL-GRIGIO-Elio-x web_ph.-Nuri-Rashid-1500x630.jpg

IL GRIGIO è la storia di un uomo che si allontana da tutto e da tutti, afflitto più da problemi personali che sociali. Si ritira in campagna per stare tranquillo e concentrarsi meglio su di sé e sui propri problemi. La sua ambita solitudine è però disturbata da un fantomatico topo: è “il grigio”, l’elemento scatenante degli incubi dell’uomo e del suo inesorabile e ironico flusso di coscienza. Il topo forse è un fantasma, forse solo una proiezione, ma lo aiuterà a compiere un percorso verso l’accettazione di ciò che è diverso da lui e la sua tanto agognata fine diventerà un rito per riuscire ad accettare la propria parte nera. Avvicinandosi oggi a questo capolavoro, con la benevola supervisione della Fondazione Gaber, Gallione ha dato vita a un adattamento in cui una decina di canzoni di Gaber, intersecandosi con il testo originale, ne amplificano le tematiche sottese. I brani sono stati riarrangiati per l’occasione da Paolo Silvestri, già complice delle precedenti incursioni del regista nell’universo gaberiano, utilizzando quattro parti pianistiche: un’ambientazione musicale estremamente contemporanea, perfetta per il talento eccentrico ed irriverente di Elio.

DURATA: 80 minuti (atto unico)

ORARI: martedì e venerdì ore 19,30 | mercoledì, giovedì e sabato ore 20,30 | domenica ore 16,00

Mostra di KIMONO

Da lunedì 7 a domenica 13 ottobre 2019

Mostra di KIMONO

In concomitanza con lo spettacolo ‘La Sposa del Sole’ della compagnia marionettistica Carlo Colla & figli (in scena al Gerolamo dal 10 al 13 ottobre) e con l’apertura presso il MUDEC delle esposizioni previste dal progetto “Oriente MUDEC” – ‘Impressioni d’Oriente’ e ‘Quando il Giappone scoprì l’Italia’ – il Teatro propone una mostra che racconta uno dei simboli più celebri del Giappone: il kimono.Kimono 1.jpg L’abito verrà raccontato nei suoi diversi usi, dalla variante domestica al raffinato capo da cerimonia, dal vestito casalingo a quello riccamente ricamato della borghesia. Attraverso le sue caratteristiche verrà descritto l’enorme valore di quest’oggetto nella cultura giapponese, punto di partenza per raccontare la società, l’arte, il carattere, le curiosità dell’antico popolo del Sol Levante. Un’occasione per avvicinarsi ad un mondo ‘esotico’, la cui conoscenza in Occidente è spesso ancora soggetta a mode e stereotipi superficiali. Abiti e oggetti esposti sono di proprietà di una famiglia, prodotti da artigiani giapponesi tra il XIX e il XX secolo e utilizzati di generazione in generazione.

Compagnia Marionettistica Carlo Colla & Figli La sposa del Sole

Nel 1906, mentre a Milano si svolge l’Esposizione Internazionale, nasce l’idea dello spettacolo ‘La Sposa del Sole’, che debuttò al Gerolamo nel 1908. La trama è quella di un’antica fiaba giapponese: gli abitanti di un villaggio pensano di offrire in sposa al Sole la bella Rosathea, amata dal povero e umile minatore Takimini. Da qui un viaggio fantastico e allegorico fra le forze della natura, che porterà il giovane a conquistare la fanciulla dei suoi sogni. Lo spettacolo è accompagnato da musiche eseguite dal vivo.

Teatro Gerolamo La sposa del Sole 10, 11 ottobre 2019 ore 20.00 – 12 ottobre 2019 ore 16.00 e ore 20.00 – 13 ottobre 2019 ore 16.00

ORARI DI APERTURA MOSTRA: dalle 12.00 alle 20.00 INGRESSO MOSTRA: 5 euro

Prenotazioni: 02 36590120 / 122 | 02 45388221 | biglietteria@teatrogerolamo.it
Scuole e Università / Gruppi organizzati: chiara.scordamaglia@teatrogerolamo.it
Tutte le info sul sito www.teatrogerolamo.it

TEATRO GEROLAMO

Piazza Cesare Beccaria 8 – 20122 Milano

Tel. 02 36590120 / 122 (uffici) | 02 45388221 (biglietteria)

Email info@teatrogerolamo.ithttp://www.teatrogerolamo.it

Wildlife Photographer of the Year

Il Wildlife Photographer of the Year, la mostra di fotografie naturalistiche più prestigiosa al mondo, va in scena anche quest’anno a Milano nei suggestivi spazi della Fondazione Luciana Matalon in Foro Buonaparte 67, dal 4 ottobre al 22 dicembre 2019.Locandina WPY 2019 patrocinio.jpg
Organizzato dall’Associazione culturale Radicediunopercento di Roberto Di Leo, con il patrocinio del Comune di Milano, l’evento è sempre attesissimo e presenta le 100 immagini premiate alla 54a edizione del concorso di fotografia indetto dal Natural History Museum di Londra.
Arrivati da 95 paesi, in competizione 45.000 scatti realizzati da fotografi professionisti e non, che sono stati selezionati, alla fine dello scorso anno, da una giuria internazionale di esperti, in base a creatività, valore artistico e complessità tecnica.
Da ammirare le foto finaliste e vincitrici delle 19 categorie del premio che ritraggono animali rari nel loro habitat, comportamenti insoliti e immagini di sorprendente introspezione psicologica; un’incredibile esperienza visiva, composizioni e colori che trafiggono gli occhi da un remoto angolo del deserto, dagli abissi del mare o dall’intricato verde della giungla.

Young Wildlife Photographer of the Year 2018, il percorso espositivo illustra tutte immagini vincitrici e finaliste divise in categorie: Anfibi e rettili, Uccelli, Invertebrati, Mammiferi, Animali nel loro ambiente, Piante e funghi, Ambienti della terra, Subacquee, Natura urbana, Ritratti animali, Bianco e nero, Visioni creative, Portfolio, Giovani (fotografi fino a 10 anni, da 11 a 14 anni e da 15 a 17 anni). Altre sezioni importanti sono le categorie documentarie Wildlife Photojournalism Award: Single Image e Wildlife Photojournalist Award: Photo Story, che portano l’attenzione sull’impatto dell’uomo sulla natura e quanto può essere crudele, e la sezione Proiezione spazio Cinema.
Le didascalie e i testi raccontano sia i requisiti tecnici della fotografia sia la storia e le emozioni che hanno motivato l’autore nella realizzazione dello scatto, insieme a dati di carattere scientifico sulle specie fotografate.
A corredo della mostra, a grande richiesta, torna la possibilità di fare un’esperienza di “realtà virtuale immersiva”, grazie ad un visore RV di ultima generazione che trasporta i visitatori in affascinanti ambienti naturalistici.
 

GIOVANNI COVA & C. CELEBRA IL GENIO DI LEONARDO DA VINCI.

Per il Natale 2019 Giovanni Cova & C. punta a stimolare e fidelizzare i suoi estimatori con un nuovo ed emozionante progetto culturale: Leonardo 500, una linea di panettoni e pandori dedicati al genio Da Vinci, in occasione del 500° anniversario. Il noto marchio milanese collabora con la Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano, nel sito della quale è custodita la più importante raccolta esistente di scritti e opere del più grande genio di tutti i tempi.3fVqPF0A

La LINEA LEONARDO 500 è un viaggio tra gusto e arte, dove l’armonia e la grandezza delle opere si fondono con l’eleganza e la raffinata tradizione di Giovanni Cova & C., icona dell’artigianalità nella pasticceria milanese. Come Leonardo poneva grande attenzione nello studio di ogni dettaglio per la realizzazione delle sue opere, così la prestigiosa pasticceria Giovanni Cova & C. pone la stessa attenzione nella selezione di ingredienti e materie prime e nella realizzazione di packaging raffinati ed esclusivi, per dar vita ad eccellenze che coniugano l’arte, la bellezza e l’eleganza. Preziosi incarti e finiture di pregio sono ispirati ad alcuni tra i più noti capolavori del genio di Leonardo, per sottolineare una pagina importante di storia della pittura italiana. La Gioconda, il simbolo della perfezione pittorica nel mondo, racchiude il Panettone Classico da 1 Kg, premiato dall’ International Taste and Quality Institute di Bruxelles con il Tre Stelle Superior Taste Award, in una elegante confezione di latta da collezione; il Panettone Grancioccolato, con granella di nocciole, è racchiuso nella riproduzione dell’opera L’Annunciazione, mentre L’ultima Cena riveste elegantemente il Panettone con gocce di cioccolato bianco, lampone e pistacchio. Ad impreziosire il Panettone curcuma e zenzero, la riproduzione dell’opera La Dama con l’Ermellino; La Vergine delle Rocce avvolge il Panettone farcito con crema di “Pistacchio Verde di Bronte DOP”; Sant’Anna, la Vergine e il bambino con l’agnellino è la copia iconografica che adorna, infine, il Panettone Pere e Cioccolato. Ad impreziosire ogni singola confezione, una raccolta delle riproduzioni utilizzate nel progetto, in tiratura limitata e stampata in altissima risoluzione. Un omaggio alla creatività e al genio di Leonardo, ma anche al sogno di Federico Borromeo di rendere accessibile la cultura e l’arte alla popolazione. Anche il Panettone, re dei dolci italiani, qui frutto della tradizione pasticcera di Giovanni Cova & C., contribuirà quindi ad aprire le porte della Veneranda Biblioteca Ambrosiana di Milano promuovendone il suo immenso patrimonio artistico, primo tra tutti, il Codice Atlantico, la più ampia raccolta al mondo di disegni e scritti di Leonardo da Vinci. A chi acquista un panettone della Linea LEONARDO 500, sino al giugno 2020, verrà infatti riservato uno sconto sul biglietto d’ingresso alla collezione d’arte della Pinacoteca.

 

ECOALF

ECOALF è più di un brand fashion, è stato creato con il preciso intento di creare la prima generazione di prodotti riciclati con la stessa qualità, design e proprietà tecniche dei migliori prodotti non riciclati.

Ecoalf@Brian&Barry The Building.jpg
Per garantire la trasparenza totale e i più alti livelli di standard, ogni team e divisione all’interno di ECOALF seguono processi rigorosi e aperti, dalle materie prime fino al prodotto finito. Inoltre controlliamo ogni processo di design, produzione e logistica fino a quando il prodotto non arriva nelle mani del consumatore finale.
100% di tutti i materiali sono sostenibili e la maggior parte sono riciclati, di origine naturale e con un basso impatto ambientale.

Hampstead Tea

Kiran Tawadey è una intraprendente ed esigente signora indiana. Trasferitasi nel 1987 in Inghilterra dal suo bellissimo Paese, Kiran si accorse ben presto che la qualità del tè che beveva a Londra non la soddisfaceva pienamente. L’incontro con Rajah Banerjee, proprietario di una piantagione di tè indiana, la convinse a voler cambiare la sua vita e soprattutto a cambiare i gusti ormai ben radicati degli Inglesi riguardo alla loro bevanda nazionale. image001(1).jpg
Nasce così la Hampstead Tea dal nome della località, a nord di Londra, dove avvenne l’incontro fortunato tra i due indiani. Un Marchio che da subito è diventato sinonimo di altissima qualità in un settore decisamente affollato ma dove era necessario portare qualcosa di innovativo.
Kiran Tawadey, grazie alla sua visione di agricoltura ‘pulita’, ha creato la prima piantagione biodinamica di tè al mondo, assicurando una coltivazione che prevedesse il massimo rispetto dell’ecosistema e che utilizzasse metodi d’integrazione tra piante e animali.
Seguendo il principio dell’Agricoltura Biodinamica, la concimazione, la coltivazione e l’allevamento vengono fatti rispettando la fertilità e la vitalità del terreno e tutelando le qualità tipiche delle specie vegetali e animali. Sono aboliti l’utilizzo di fertilizzanti sintetici e di pesticidi e il terreno viene gestito seguendo i cicli cosmici e lunari.
Oggi Hampstead Tea vanta la Certificazione Demeter, il marchio che garantisce che i prodotti alimentari o i loro ingredienti provengano esclusivamente da coltivazioni o allevamenti biodinamici.
Compagnia di importazione di prodotti alimentari, dolciari, vini, liquori http://www.dec.it
Tutta la gamma di Tè e Infusi Hampstead Tea è creata dai più esperti e pluripremiati tea testers che utilizzano esclusivamente tè ed erbe selezionati che crescono solo nella piantagione di Makaibari nella regione del Darjeeling, sia che si tratti di tè nero, bianco, oolong o verde. Una vera rarità. Le foglie superiori e i germogli vengono raccolti rigorosamente a mano e lavorati senza utilizzare aromi o conservanti artificiali. Inoltre, Kiran Tawadey ha stabilito che una percentuale del prezzo pagato per ogni chilogrammo di tè sia destinata alle cooperative agricole per sostenere progetti di sviluppo sociale. E la stessa attenzione e cura sono rivolte anche al packaging: le bustine infatti sono sigillate una ad una e confezionate senza colla, punti metallici e sbiancanti chimici.
Una visione decisamente nuova e diversa e certamente più costosa da mantenere rispetto alla classica lavorazione industriale, che però ha permesso all’imprenditrice indiana di impostare la sua Azienda secondo i principi dell’agricoltura biodinamica, per ottenere produzioni rispettose dell’ecosistema terrestre, senza perdere in qualità, varietà di gamma e gusto eccellente.

 

SNEAKER DEICHMANN

Un fantasioso concentrato di stampe animalier e di sorprendenti dettagli neon caratterizzano le sneaker DEICHMANN più originali per l’AI 2019-20.

SneakerAnimalier.jpg
Disponibili in un’ampia varietà di modelli, estremamente leggeri e comodi, le sneaker di moda per la stagione si fanno notare per suole maxi dal design sporty, forme insolite e appeal aggressivo ideale per completare look audaci e trasgressivi.
Le chunky sneaker più graffianti hanno decorazioni a contrasto in print animalier maculata, pitonata e leopardata integrata in un unico modello bianco e nero oppure in stampa maculata su nero con profili fucsia.
Le sneaker con elementi color pastello, dettagli fluo o neon, inserti in mesh e suole ondulate, sono perfette per lo street style metropolitano giovane e dinamico. Zainetti e borse sportive, dai colori accesi in tinta unita o fluorescenti, completano la colorway di

ERBE DI SAN GIOVANNI

ERBE DI SAN GIOVANNI

Le vie aromaticheErbe con bastoncini.jpeg

Secondo un’antica leggenda la notte di San Giovanni, è la notte in cui il Sole si ferma per sposare la Luna, l’ultima notte del solstizio d’estate (dal latino sol-stĭtĭum, composto da sōl, “Sole”, e sistĕre, “fermarsi”), è la notte più corta dell’anno, la luce vince sulle tenebre. Quella notte si devono raccogliere le erbe nuove che solo quella notte, sono arricchite di virtù che le rendono magiche.

Il sole raggiunge il 23 Giugno il punto più alto:

la notte di San Giovanni è il tempo in cui

i pianeti ed i segni zodiacali

concorrono a caricare di virtù le pietre e le erbe.

È una notte magica,

la notte dell’impossibile, la notte dei prodigi.”

Le erbe raccolte, messe in un bacile colmo d’acqua, lasciato alla luce della luna, hanno il potere di aumentare la bellezza e di tenere lontane le avversità. Come l’Iperico per garantire sonni sereni, la Menta che assicura lunga vita; il Rosmarino, tiene lontane le streghe e le calamità; la Lavanda che protegge tutta la famiglia. Nell’essenza Erbe di San Giovanni, della collezione “Le vie aromatiche” di Wally 1925, Iperico, Menta, Rosmarino e Lavanda sono miscelate, accompagnate e aromatizzate da Arancia, Begamotto, Timo, Maggiorana, Gelsomino… per dare sensazioni fresche, speziate e fiorite. Si tramanda così la magia della notte del solstizio, con le Erbe di San Giovanni a protezione delle nostre case.

www.wallycosmetici.com

Aran Cucine

MIA, LA CUCINA PER TUTTE LE FAMIGLIE

 

L’empatia è uno dei sentimenti più importanti nell’articolato mondo di valori del brand ARAN Cucine. L’attenzione per le esigenze di tutte le famiglie, e soprattutto la capacità di soddisfarle attraverso un’offerta quanto mai variegata ed attraente, è la forza di un’azienda che sogna di portare momenti di felicità in ogni casa.

ARAN Cucine_Mia1 (1).jpg

Il modello Mia, estremamente versatile, è perfetto per chi cerca semplicità, funzionalità e praticità: una cucina sempre customizzabile, componibile su progetto anche inserendo elementi di altre collezioni, caratterizzata da un design minimale e allo stesso tempo dinamico.
Essenziali linee oblique ‘rompono’ l’ordine delle basi e dei pensili creando un vivace contrasto con i piani orizzontali. Ne risultano moduli a giorno con ripiani inclinati e la possibilità di personalizzare l’ambiente cucina con accessori, libri e stoviglie sempre in mostra e sempre a portata di mano.

Per arricchire la composizione è possibile interrompere le colonne dedicate agli elettrodomestici a incasso e ai vani dispensa con moduli a giorno di diverse dimensioni, oppure scegliere sistemi a spalla o la libreria Fill (con montanti in metallo) per creare armonia con la zona living. Una vastissima gamma di finiture e dettagli completa una proposta progettuale già molto ampia: dalle ante lisce e lineari disponibili con maniglia, con gola o con apertura push pull, allo schienale retroilluminato Magnetolab, passando per diversi materiali: vetro, laminati colorati, legno e superfici dall’effetto materico.

BIOLINE JATO’

Il marchio made in Italy festeggia l’importante anniversario con un kit in limited edition che unisce tradizione e innovazione.
In occasione del suo 40esimo anniversario, l’azienda presenta una novità esclusiva in cui tradizione e innovazione si incontrano perfettamente: il Kit 40° Anniversary Limited Edition che celebra il grande ritorno della Crema alla Mela, lo storico best seller del brand presentato nel 1979, che anticipava l’utilizzo degli acidi della frutta (alfa-idrossiacidi) in cosmesi.Bioline Jato_Kit 40° Anniversary Limited Edition_cofanetto.jpg E così la Crema alla Mela torna in versione aggiornata, con una formula potenziata da quarant’anni di successi e innovazione scientifica, con l’obiettivo di proteggere la pelle preservandone la giovinezza e la vitalità, grazie all’estratto e alle cellule staminali di mela. A completare e potenziare l’azione della crema, il kit propone inoltre un siero viso dalle proprietà rigeneranti e illuminanti, che migliora la texture della pelle promuovendone l’elasticità e l’idratazione. Adatti a tutte le tipologie di pelle, i due prodotti grazie alle loro formule multifunzione caratterizzate da ingredienti per la maggior parte naturali, agiscono in perfetta sinergia per risultati massimizzati.
Il Kit 40° Anniversary Limited Edition, inoltre, si distingue per la sua veste grafica che riprende il quadro firmato dall’artista italiano Lorenzo Menguzzato, in arte LOME, che rappresenta idealmente la molteplicità dei volti a cui il brand si dedica da sempre, esaltando la salute e la bellezza di ognuno attraverso ricerca scientifica e trattamenti personalizzati. I volti, pur mantenendo le proprie caratteristiche, si fondono in un insieme armonico, creando un’opera che valorizza il gruppo ed esalta le unicità dei singoli.