Concerto “Omaggio a Fabrizio De Andrè”

Venerdì 6 Dicembre 2019, ore 20:45

EcoTeatro
Via Fezzan 11, Milano, tel. 02 82773651 www.ecoteatro.it

Concerto “Omaggio a Fabrizio De Andrè” (Beppe Gambetta con Riccardo Barbera, contrabbasso)

beppe.JPG

Lo spettacolo è un viaggio nella musica di Fabrizio De Andrè ed ha come principale interprete la straordinaria chitarra di Beppe Gambetta, musicista genovese da annoverare tra i grandi protagonisti italiani della scena musicale internazionale. Chitarrista, cantante e compositore, Gambetta ha diviso la sua vita artistica a cavallo tra Europa e America dove da alcuni anni risiede nel New Jersey e ritorna finalmente a Milano dopo diversi anni di attesa. La musica di Fabrizio de Andrè offre spunti infiniti di interpretazione e rilettura e Beppe Gambetta, in questo originale concerto, ripercorre le esperienze musicali e i progetti legati alla musica del grande cantautore genovese, spesso nati per divulgare la sua opera in terre lontane. Il racconto farà da cornice agli arrangiamenti acustici di Beppe Gambetta che inserirà anche alcuni suoi brani originali. Tra i vari argomenti si parlerà dei poeti e cantautori internazionali che hanno influenzato la musica di De Andrè, del suo uso di ritmi e strumenti tradizionali italiani e mediterranei e dell’amore per le sue terre, la loro storia, i cibi e i profumi… Nei racconti potremo rivivere gli incontri di Beppe con Fabrizio, i progetti internazionali a lui dedicati e i diari di viaggio nei luoghi da lui cantati, dalle osterie e i “caruggi” di Genova, alle praterie del Colorado dove avvenne il massacro del “Fiume Sand Creek”, al cimitero di Spoon River nell’Illinois dove riposano i personaggi di “Non al denaro non all’amore né al cielo”, a tanti altri luoghi iconici della sua musica. In questo originale tributo riascolteremo brani popolari riarrangiati come Bocca di Rosa, Il Pescatore, Don Raffaè, Valzer per un Amore, Creuza de Ma e molte altre indimenticabili canzoni del repertorio di Fabrizio. Sul palco insieme a Beppe Gambetta si esibirà Riccardo Barbera, poliedrico contrabbassista della scena jazz italiana. Il viaggio musicale è accompagnato dai “quadri di scena” dell’artista ligure Sergio Bianco.

LISA CORTI

Lisa Corti presenta la sua prima collezione Resort 2020 puntando sui suoi capi classici, interpretati con nuovi disegni – il Ramage Chinz e il Tibetan Dragon Tiger – dando al fascino dell’esotico un nuovo significato, fatto di tradizioni che provengono dall’Oriente, di riti, di alto artigianato artistico, il tutto racchiuso in dei capi da indossare da chi rincorre l’estate anche nei mesi invernali.0DUPATTA.SLK.NG60.jpg

Il fascino dei capi Lisa Corti è sempre stato quello di saper coniugare influenze orientali a un gusto occidentale, in una perfetta combinazione di tradizione e innovazione, a cui si aggiunge il particolare stile della designer milanese, unico, personale, inimitabile. La prima collezione Resort di Lisa Corti è tutto questo portato all’ennesima potenza, nella volontà di dare ancora più spazio alle tradizioni e al saper fare da cui trae ispirazione, traslandolo però in una visione del mondo raffinata, elegante, ma allo stesso tempo con una portabilità ideale al clima delle zone più esclusive e calde del globo. La seta è il tessuto d’elezione, insieme ai cotoni impalpabili e alla mussola finissima, per i modelli must Lisa Corti come il kaftano aperto e chiuso per la sera ma anche per la spiaggia, le kurte e le camicie per un abbigliamento più casual e, nuovo modello, un abito con le spalle scoperte, stretto in vita e che scende morbido sui fianchi per dare un tocco più young e fresco alla collezione. Due sono i nuovi disegni proposti – il Ramage Chinz e il Tibetan Dragon Tiger – che vogliono entrambi essere la testimonianza di un tempo perduto, fatto di storia, leggende, simboli e saper fare. Il disegno di Lisa Corti vuole ricordare nei colori – blu, rosso, giallo e verde – e nei soggetti che riproducono fiori e frutta, questo mondo fantastico e prezioso che rende ogni capo di abbigliamento ancora più speciale e unico, grazie anche alla particolare tecnica di fattura di tutti i tessuti Lisa Corti che utilizza il block print, ossia la stampa manuale sulla stoffa attraverso blocchi di legno che riproducono i disegni. Il Tibetan Dragon Tiger già dal nome ci porta a nord dell’India, in Tibet appunto, mutuando un disegno classico e antico che ricorre spesso nell’arte e nella mitologia di quelle regioni: la tigre che con il suo ruggito possente ed il suo sguardo magnetico ha da sempre affascinato le popolazioni orientali e che, con il suo elegante vello a bande gialle e nere, era considerata simbolo di forza e spesso usata nell’antichità come ornamento da reggenti e sovrani o indossato da guerrieri in battaglia.

ARIZONA 2000 INAUGURA JAZZMI 2019

Giovedì 31 ottobre, Arizona 2000 ospiterà una serata molto speciale. JAZZMI in collaborazione con Arizona 2000 inaugura l’edizione 2019 con una straordinaria preview notturna, una notte di Halloween che scherza con il jazz nel centro di Nolo, in uno dei club milanesi che si sta affermando tra i più aperti alla sperimentazione. L’atmosfera, il tempo, l’anima saranno quelli del jazz.

Nightmares on Wax.jpegGeorge Evelyn, in arte Nightmares on Wax, è un musicista, compositore e DJ originario di Leeds (Inghilterra). Non è esagerato dire che Nightmares on Wax possa essere sinonimo di un “luogo nel tempo”. È uno spazio individuale per chiunque voglia assaporare un’anima randagia fatta di frammenti di ricordi lontani e che incornicia la generazione che sta arrivando. George Evelyn ha creato al mixer un suono unico costruito su una fusione di jazz, hip hop e reggae, esattamente ciò che ha cambiato la scena musicale inglese tra gli anni Ottanta e Novanta e che ritroveremo il 31 ottobre da Arizona 2000. La serata avrà come apertura il dj set di Abstract.

  • Arizona 2000, Via Natale Battaglia 14 – MILANO

Come raggiungerci: M1/M2/tram 1/bus 90 e 91

  • ORARIO: dalle ore 23.30 alle ore 3.00

  • TICKETS 15 euro + diritti di prevendita con consumazione inclusa

http://jazzmi.it/eventi/nightmares-on-wax-dj-set/

Facebook: https://www.facebook.com/Arizona2000Milano/

Instagram: arizona2000milano

MISS BIKINI

NUOVA CAMPAGNA MISS BIKINI LUXE CON VICTORIA’S SECRET EYEWEAR

Marcolin Group, tra le aziende leader a livello mondiale nel settore dell’occhialeria, ha il piacere di annunciare che la collezione sun Fall di Victoria’s Secret Eyewear è protagonista della prossima Campagna Immagine 2019/20 del brand di beach couture Miss Bikini Luxe.DSC_6699_FINAL Low.jpg Celebrazione di sensualità e femminilità nello shooting realizzato nello spettacolare e incontaminato parco naturale Lençois Maranhenses tra sabbie bianche e lagune turchesi. Una collezione Beach Couture di Essenza che celebra il 30th Anniversary del brand con i 4 elementi naturali: Acqua, Aria, Terra, Fuoco che si mescolano nelle stampe, si accendono in scintillanti cromie, brillano nei tessuti spalmati, materici e shining come raggi di sole. DSC_6987_FINAL Low.jpgPer gli occhiali, accattivanti shape cat-eye o dal design geometrico di tendenza si affiancano a rivisitazioni moderne di forme pilot o più tondeggianti easy-to-wear. Impreziositi da dettagli distintivi richiamano l’identità del brand e ne evocano l’universo seducente. Le montature Victoria’s Secret Eyewear sono disponibili sul sito victoriassecret.com e a livello worldwide presso ottici e department store.

SENZA FILTRO

dall’1 al 3 novembre 2019 alle 19.30  /La Cavallerizza Teatro Litta

SENZA FILTRO – UNO SPETTACOLO PER ALDA MERINI

Sono nata il ventuno a primavera
ma non sapevo che nascere folle,
aprire le zolle
potesse scatenar tempesta.
Così Proserpina lieve
vede piovere sulle erbe,
sui grossi frumenti gentili
e piange sempre la sera.
Forse è la sua preghiera. Alda MeriniSenza Filtro_foto_1.jpg

Senza filtro è un invito a conoscere il “dietro le pagine” di una donna che fu un inno alla Vita e all’Amore, quell’Alda Merini condannata e salvata dalla sua poesia. L’ultimo appuntamento per chiudere una storia, per mettere un finale a un libro di appunti scritti giorno per giorno, attimo per attimo, battito per battito. Pagine che in un istante volano via. Il luogo dell’appuntamento: il Bar Charlie, sui Navigli di Milano, dove l’Alda passa giornate a scrivere, parlare, ridere, incontrare, fumare, consumare la sua voglia di stringere in mano una vita troppo spesso lontana dal mondo. I protagonisti: un angelo custode e“l’Alda”. Ma oggi è “dopo”. E’ tutto vuoto al bar. Nemmeno un caffè. Dove sono finiti il Pier, la Ginetta, il Renato, il Giancarlo, dov’è l’Alda? Eppure sembra ancora di sentirle quelle voci e di rivederle quelle facce, facce in bilico, facce incompiute, facce di anime amanti di un amore senza filtro, che non si protegge dalla vita, di un amore vietato, perché troppo amore ti cambia, ti rende diverso, ti rende pericoloso… e allora meglio rinchiuderli quelli così, meglio rinchiuderli dentro una casa, dentro un ruolo, dentro una corsia di manicomio, dentro un bar. Due sedie, una macchina da scrivere, un finale da trovare. Ora.

L’epilogo del libro di una vita e l’Alda non c’è… o forse aspetta che il suo custode, quello strano clown che non capisce bene come funziona la vita, impari a fumare… Fantasmi, angeli, uomini… oggi la terra sembra non essere mai stata tanto vicina al cielo. E quella musica del Charlie… sembra quasi di sentirla ancora.

A fine spettacolo, alcuni dei suoi amici più intimi ci regaleranno aneddoti fuori dagli schemi.

 

TRIUMPH MOTORCYCLES

Triumph Motorcycles, iconico brand inglese, apre a Milano il più grande flagship store d’Europa. 3000 metri quadri per regalare ai propri clienti un’esperienza immersiva nell’heritage del marchio british; un concept innovativo, declinato sui valori di unicità, stile e affidabilità, dove tutto parla di customizzazione per coinvolgere ed emozionare appassionati di motociclette e non solo. Dalla mente creativa e imprenditoriale di Giuseppe Carucci, CEO & FOUNDER South Garage Motor Co, nasce un format unico che accompagna i clienti verso un viaggio fatto di eccellenze, attenzione ai dettagli e servizio.

TRIUMPH MILANO (6).jpg Un concept store esclusivo nel suo genere che racchiude in sé tre anime dello stesso mondo: la concessionaria Triumph Milano, l’atelier South Garage e il South Garage Cafè & Bistrot. Il nuovo store è prima di tutto il posto ideale per vivere e scoprire il mondo delle motociclette made in Hinckley: grande esposizione di motociclette, abbigliamento e accessori. Un vero e proprio atelier delle motocicletta, reso ancora più suggestivo dai capi di abbigliamento Triumph, ispirati alla moda dei riders inglesi dallo spirito ribelle, libero ed intraprendente. Nello spazio dedicato all’assistenza, il brand ridefinisce il concetto di “officina”, con un laboratorio in cui i tecnici motoristi Triumph si prendono cura dei veicoli in un ambiente pulito, elegante e altamente tecnologico, in linea con il posizionamento del brand. Grande attenzione anche al post vendita con un’officina ultra moderna con 5 ponti e un sistema all’avanguardia per lo smaltimento dell’olio esausto.

SINGIN’ IN THE RAIN

SINGIN’ IN THE RAIN – CANTANDO SOTTO LA PIOGGIA il musical arriva a Milano

Il Musical, nuovissima produzione di  Stage Entertainment Italia, che vede la regia di Chiara Noschese, sarà in scena al Teatro Nazionale Che Banca! di Milano dal 15 novembre all’11 gennaio 2020.
SITR_Loc89x135_Verzicco.jpgA stupire e affascinare il pubblico, oltre all’intreccio amoroso, cambi di scena spettacolari, costumi scintillanti, in perfetto stile anni 20, quando il cinema era muto e la comunicazione era affidata unicamente l’immagine, e un effetto speciale super romantico, la pioggia che cadrà direttamente sul palco. Tutto questo per far vivere al pubblico in sala l’emozione e la magia dei grandi musical live.

SINOSSI

Non è tutto oro ciò che luccica a Hollywood. Don Lockwood è un’acclamata stella del cinema muto e, insieme alla splendida Lina Lamont, forma una delle coppie più ammirate dello show business. Peccato che Lina, in realtà, sia una starlette viziata e insopportabile. L’avvento del sonoro porta un ulteriore grattacapo a Don e al produttore R.F. Simpson: la voce di Lina, infatti, è sgraziata e squillante. Ecco, quindi, arrivare la dolce Kathy Selden, forse meno appariscente, ma decisamente più talentuosa di Lina. In gran segreto, Kathy doppierà la bionda star che nel frattempo, ingelosita dalla storia d’amore tra lei e Don, ne combinerà di tutti i colori pur di mettere i bastoni tra le ruote alla sua antagonista. La resa dei conti arriverà alla prima del film Il Cavaliere della Danza, durante la quale Lina verrà smascherata nella maniera più esilarante e plateale che ci sia. Considerato uno dei primi esperimenti di cinema nel cinema, Singin’ in the Rain mostra i retroscena di Hollywood e ci insegna che, dietro lustrini e paillettes, si possono nascondere gelosie, invidie e ripicche. Ma che è anche possibile trovare il vero amore e combattere contro tutto e tutti per farlo trionfare. Singin’ in the Rain è considerato l’apice della carriera dell’iconico Gene Kelly, uno dei più grandi performer di musical della storia. Nel 2008, l’American Film Institute inserisce Singin’ in the Rain al quinto posto nella classifica dei 100 più grandi film statunitensi di sempre. Si trova, invece, saldamente al comando in quella dei migliori film musicali.  Dopo il debutto sui palchi teatrali nel West End londinese nel 1983, Singin’ in the Rain ha ben presto stregato il mondo. Giudicato dalla critica come il miglior musical di tutti i tempi, è stato incoronato simbolo del teatro musicale americano e mondiale.

PINTINOX

Dorate, bianche, in oro rosa, martellate, tradizionali o con forme singolari: le posate e gli accessori Pinti Inox nel 2019 interpretano il tableware contemporaneo con un’ampia collezione che esplora le finiture più attraenti e le tendenze più attuali.Pintinox_posate AUDREY design Marcello Ziliani.jpg
Pintinox compie quest’anno 90 anni di attività nel mondo della posateria e degli accessori per la cucina e tavola e lo festeggia aprendosi verso un nuovo mondo per l’azienda, quello del retail. Perciò le sue collezioni desiderano parlare e toccare le emozioni del grande pubblico, dai giovanissimi con posate di design, fino a coloro che amano la tradizione sia nella forma che nelle finiture.
L’acciaio inossidabile, materia prima di elevata qualità impiegata da Pintinox, assume ogni volta aspetti inattesi, suggerendo in maniera quasi naturale differenti collocazioni, destinazioni d’uso ed espressioni di stile.

IL PANETTONE DEL DUOMO DI MILANO

Per il prossimo Natale 2019, il Viaggiator Goloso, brand premium di Unes, diventa il fornitore ufficiale de “Il Panettone del Duomo di Milano”, il più classico dei dolci nato all’ombra della Madonnina, nella speciale Edizione Limitata ideata dalla Veneranda Fabbrica del Duomo di Milano. Il-Panettone-del-Duomo-di-Milano.jpgGrazie alla sua antica ricetta, alla sua lievitazione naturale e all’utilizzo di soli ingredienti pregiati, “Il Panettone del Duomo di Milano” si prepara a conquistare i palati più esigenti. Come per gli anni passati, oltre a essere irresistibilmente golosa, l’edizione del panettone fornito da il Viaggiator Goloso sarà anche solidale: tutti coloro che acquisteranno “Il Panettone del Duomo di Milano”, contribuiranno, infatti, a sostenere i restauri della Cattedrale. Il Panettone del Duomo di Milano” è disponibile in esclusiva presso il Duomo Shop, il punto vendita ufficiale della Veneranda Fabbrica, aperto tutti i giorni in Piazza Duomo 14/A, dove è possibile acquistarlo o prenotarlo, oppure scrivendo all’indirizzo panettone@duomomilano.it (fino a esaurimento scorte). Il prodotto è disponibile nella confezione speciale ispirata ai documenti conservati nello storico Archivio della Fabbrica nel pratico taglio da 500g (€9,90) – ideale per i visitatori o da regalare ad amici e colleghi – oppure nel classico formato da 1kg (€15,90). Il “Panettone del Duomo di Milano” è perfetto per le occasioni speciali e per stupire i parenti durante il pranzo di Natale.

DOVE ACQUISTARE “IL PANETTONE DEL DUOMO DI MILANO”

Duomo Shop

Piazza Duomo 14/a 20122 Milano

Aperto tutti i giorni dalle 8.00 alle 18.30 (chiuso il 25 Dicembre)

Per info e prenotazioni: panettone@duomomilano.it

GUGGENHEIM LA COLLEZIONE THANNHAUSER Da Van Gogh a Picasso

Milano, Palazzo Reale

17 ottobre 2019 – 1° marzo 2020

http://www.mostraguggenheimmilano.it

La mostra presenta circa cinquanta capolavori dei grandi maestri impressionisti, post-impressionisti e di membri delle avanguardie dei primi del Novecento, tra cui Paul Cézanne, Edgar Degas, Paul Gauguin, Edouard Manet, Claude Monet, Pierre-Auguste Renoir, Vincent van Gogh e un nucleo importante di opere di Pablo Picasso.12. Picasso Donna dai capelli gialli.jpeg E racconta la straordinaria collezione che negli anni Heinrich Thannhauser con il figlio Justin e la seconda moglie Hilde costruirono per poi donarla, nel 1963, alla Fondazione Solomon R. Guggenheim, che da allora la espone in modo permanente in una sezione del grande museo di New York. Promossa e prodotta dal Comune di Milano Cultura, Palazzo Reale e MondoMostre Skira, è curata da Megan Fontanella, conservatrice di arte moderna al Guggenheim.  Catalogo Skira. È la prima volta che questi capolavori arrivano in Europa: dopo la prima tappa al Guggenheim di Bilbao e la seconda all’Hotel de Caumont di Aix-en-Provence, Palazzo Reale a Milano rappresenta la tappa conclusiva della mostra, dopo la quale queste splendide opere ritorneranno a New York. Si tratta di un’occasione unica e irripetibile per ammirare lavori di eccezionale qualità di grandi maestri della pittura europea sinora mai esposti fuori dagli Stati Uniti.7. Kandinsky Montagna blu.jpeg Al Museo Guggenheim di New York questa meravigliosa collezione viene ammirata ogni giorno da centinaia di americani e di turisti in visita nell’edificio-culto realizzato da Frank Lloyd Wright; a Milano per alcuni mesi queste opere straordinarie rendono nuovamente omaggio al ruolo della famiglia Thannhauser nella difesa e nella promozione degli artisti di avanguardia europei durante oltre mezzo secolo.