Tutta mia la città! Dai tetti della Galleria, il racconto fotografico di Milano.

Highline Galleria Vittorio Emanuele. Ingresso da via Silvio Pellico 2, 4° piano.
Da venerdì 26 ottobre 2018 a domenica 24 febbraio 2019.
Il Gruppo MilanoCard presenta, da venerdì 26 ottobre a domenica 24 febbraio 2019, Tutta mia la città! Dai tetti della Galleria, il racconto fotografico di Milano, un percorso per immagini in collaborazione con il Circolo Fotografico Milanese, associazione che opera ininterrottamente a Milano dal 1930, il Civico Archivio Fotografico e il fotografo Andrea Cherchi, allestito in uno dei luoghi più suggestivi della città, l’Highline della Galleria Vittorio Emanuele.Tutta mia la città.jpg
In una metropoli in continua evoluzione sociale e urbana, Tutta mia la città! è il racconto per immagini della Milano di ieri e di oggi attraverso oltre cento scatti in bianco e nero. L’itinerario ripercorre 150 anni di storia, prendendo avvio da un’immagine della Galleria del 1867, quando il capolavoro architettonico era ancora in fase di costruzione, prima di diventare uno dei simboli del capoluogo lombardo e “salotto” dei milanesi, per arrivare infine a fotografie più recenti.
Il percorso spazia attraverso le diverse metamorfosi compiute da Milano in più di un secolo di storia, passando dai luoghi più iconici, come il Duomo, il Castello Sforzesco e i Navigli, ai nuovi visionari grattacieli che hanno rivoluzionato lo skyline della città. Un viaggio che mette a confronto le medesime aree cittadine come erano un tempo e come sono oggi.
Il racconto è scandito in tre blocchi tematici, “evoluzione sociale”, “evoluzione urbana”, “evoluzione architettonica”, intrecciando i cambiamenti della città, delle sue geometrie e dei suoi nascondigli, senza dimenticare le persone che la attraversano ogni giorno, testimoni e al tempo stesso protagonisti dei mutamenti del costume e delle abitudini della città.
Il percorso è studiato per realizzare un’interazione con il pubblico che, invitato a mettersi “in gioco”, potrà vivere l’esperienza di visita in modo attivo.
Il visitatore avrà l’opportunità di partecipare concretamente alla narrazione del percorso fotografico tramite uno speciale invito dedicato a tutti coloro che si cimentano con l’arte della fotografia. Chiunque potrà vedere esposto il proprio ritratto di Milano, pubblicato su Instagram e riconoscibile attraverso l’utilizzo dell’hashtag #tuttamialacittà: gli scatti che avranno ottenuto il maggior numero di like saranno inseriti all’interno del percorso, a partire da venerdì 7 dicembre.
Per rendere l’esperienza sulla Highline della Galleria ancora più pervasiva il racconto fotografico sarà arricchito dalla performance “Serata Futurista”, messa in scena dal Maestro Massimiliano Finazzer Flory che, attraverso le parole di Filippo Tommaso Marinetti e Giovanni Papini, renderà omaggio al pittore futurista Umberto Boccioni autore della celebre opera “Rissa in Galleria”.
In occasione del primo sabato di apertura del percorso, il prossimo 27 ottobre alle 18.00, la performance farà il suo debutto sui tetti della Galleria, per essere riproposta poi una volta al mese, in date che saranno comunicate successivamente.
Infine per le famiglie e i più piccoli, domenica 28 ottobre, a partire dal primo pomeriggio una compagnia di attori che vestirà una selezione di costumi d’epoca dal 1800 a oggi accoglierà i visitatori sulla Highline. Un appuntamento speciale per rendere la narrazione della storia di Milano ancora più immersiva.
Highline Galleria Vittorio Emanuele: Via Silvio Pellico 2, 20121 Milano, MI. orari: mar-ven 11.30 – 14.30 / 17.00 – 20.00; sab-dom 11.30 – 21.00. biglietto: € 12 ingresso; bambini gratis telefono: 02.45397656 email: galleria@milanocard.it  http://www.highlinegalleria.com

Annunci

BRAUN PRESENTA CARESTYLE COMPACT

Arriva sul mercato Braun CareStyle Compact, il nuovo sistema stirante “veloce il doppio, grande la metà” e, per il suo lancio, Braun ha scelto un partner d’eccellenza: Naracamicie, storico brand italiano leader nella camiceria.Braun_Naracamicie_foto evento_3.JPG La partnership ha preso il via mercoledì 10 ottobre con un evento presso lo store Naracamicie di corso Buenos Aires a Milano: madrina dell’evento Carla Gozzi, la style coach più famosa d’Italia, da poco nuovamente sui teleschermi con “Ma come ti vesti?!”, il programma che conduce al fianco di Enzo Miccio, in onda su Real Time (canale 31) tutti i mercoledì alle 21.10.
In occasione dell’evento, Carla ha dato consigli di moda su come indossare con stile il capo passe-partout per eccellenza di ogni guardaroba, la camicia bianca, e di come essere sempre impeccabili grazie al prezioso aiuto di Braun CareStyle Compact.
L’iniziativa Braun e Naracamicie proseguirà poi per tutto ottobre e novembre toccando altre grandi città italiane: gli store di Torino, Bologna, Roma, Napoli e Palermo ospiteranno degli special event durante i quali tutte le clienti degli shop Naracamicie potranno provare in anteprima CareStyle Compact.
Inoltre, 20 punti vendita Naracamicie sparsi sul territorio nazionale, dedicheranno uno spazio speciale delle loro vetrine al nuovo sistema stirante e alla camicia limited edition che i due brand hanno realizzato per celebrare la partnership.
Braun CareStyle Compact promette di rivoluzionare l’esperienza di stiro rendendola semplice e veloce: si tratta, infatti, del sistema stirante di Braun più compatto al mondo. Il doppio vapore della Double Steam Technology consente di stirare in metà tempo, mentre la piastra brevettata FreeGlide3D, inclinata e curva verso l’alto, garantisce la massima scorrevolezza in tutte le direzioni. La modalità Smart iCare, infine, lo rende efficace e delicato su ogni tessuto.

Giovanni Raspini Milano Mood Portrait

Un grande concorso fotografico, legato alla città di Milano, alla moda, al design e alla gente.MMP_Logo.jpg
Il Giovanni Raspini Milano Mood Portrait 2019 nasce dal desiderio del designer toscano del gioiello di confrontarsi con la contemporaneità attraverso un mezzo di comunicazione che ama profondamente e ritiene fondamentale per la vita del mondo fashion. C’è poi la naturale attitudine del brand Giovanni Raspini nel favorire la cultura e la creatività artistica attraverso strumenti concreti (fruibili anche da tutto l’universo giovanile), con progetti che promuovano la condivisione dei temi legati alla moda e alla bellezza.
Organizzato in partnership con Photo Milano – Spazio Tadini (l’attivissima struttura della casa museo legata all’artista Emilio Tadini, con sede a pochi passi da piazzale Loreto), il concorso si articola in due sezioni:
A) Street style & fashion, ovvero la moda e il suo mondo: il fashion letto come sistema di segni generati dall’universo delle creazioni/accessori e messo in scena nelle vie di Milano;
B) Urban design & people, ovvero Milano come capitale del design; l’architettura, gli spazi e le atmosfere progettate dagli urbanisti e vissute dalla gente. Il lifestyle contemporaneo.
Sarà possibile partecipare con un numero massimo di due opere fotografiche, immagini che devono essere inedite (non in corso di pubblicazione e mai esposte in mostre), scattate nel periodo compreso fra il 1° ottobre 2017 e il 10 dicembre 2018. Si potrà presentare la propria iscrizione dal 1° novembre al 10 dicembre 2018. La premiazione dei vincitori avverrà la sera dell’inaugurazione della mostra presso lo Spazio Tadini (via Niccolò Jommelli 24 – Milano) il giorno giovedì 17 gennaio 2019. Le fotografie premiate, segnalate ed ammesse saranno esposte in mostra per un mese a partire da tale data. Esse saranno pubblicate nel libro fotografico che in seguito verrà stampato e distribuito in libreria a cura del comitato organizzatore.

Importanti i premi: tre per sezione, per un totale di sei, ammontano ad un valore in denaro di 5.000 euro, più il trofeo creato da Giovanni Raspini. 
Il regolamento del concorso (con tutte le necessarie informazioni tecniche) e il modulo di iscrizione possono essere consultati e scaricati dal sito  https://photomilano.org.


 



CLINIQUE

Dopo il casting online nato dalla call to action su @cliniqueitalia, Clinique lancia #MYEVENBETTER, un nuovo modo di comunicare i propri prodotti, attraverso persone reali.DSCF1611.JPG

Parte oggi la Campagna #MYEVENBETTER, a supporto di Even Better Foundation, il fondotinta best-seller di Clinique. Le persone vere non sono solo quelle che vediamo in televisione, online e sulle pagine delle riviste patinate. Le persone che acquistano i prodotti Clinique sono anche e soprattutto quelle che incrociamo per strada, quelle che vediamo in metropolitana o sul tram, quelle che vanno a prendere i propri figli a scuola e la sera corrono al supermercato a fare la spesa.
Per la campagna #MYEVENBETTER, a supporto del fondotinta best-seller Clinique, ne abbiamo selezionate 24 e sono diventate protagoniste di un video e di un foto shooting che a partire da oggi trovate online e prossimamente nei punti di vendita dei nostri partner commerciali in tutto il territorio nazionale.
Da oggi il video lo trovate qui: https://www.youtube.com/watch?v=6lggXWJ__XA I temi principali che il brand ha deciso di raccontare attraverso questo progetto sono quelli dell’efficacia e della purezza, colonne portanti di Clinique da sempre e dell’allargamento di gamma in termini di tonalità distribuite su tutti i punti vendita – per un concetto di inclusività sempre più vero e più forte di anno in anno in un Paese come l’Italia in costante evoluzione, anche dal punto di vista etnico.
Even Better Foundation, infatti, unisce l’effetto perfezionante del fondotinta all’efficacia trattante della Vitamina C e altri ingredienti antiossidanti che rendono la pelle più uniforme subito e nel tempo, migliorandola progressivamente a ogni applicazione. Donne e uomini di etnie e caratteristiche somatiche ed età diverse si sono divertiti a interagire per la prima volta con l’obiettivo del fotografo, raccontando che la bellezza non è soltanto quella delle modelle e dei volti perfetti delle riviste patinate ma anche e soprattutto quella delle persone vere.

IL VERDETTO

La stagione di Sala Biografilm riparte con l’anteprima in versione originale sottotitolata di IL VERDETTO

Martedì 16 ottobre a Milano (Cinema Colosseo ore 21) parte la stagione 2018/2019 di Sala Biografilm con l’anteprima in versione originale sottotitolata di IL VERDETTO (THE CHILDREN ACT), diretto da Richard Eyre e tratto dal best-seller di Ian McEwan “La ballata di Adam Henry”.
Nel cast, Emma Thompson nei panni della Giudice dell’Alta Corte Britannica Fiona Maye e Fionn Whitehead (già protagonista di Dunkirk di Cristopher Nolan) nel ruolo del giovane Adam.
Mentre il suo matrimonio con Jack (Stanley Tucci) vacilla, l’eminente giudice dell’Alta Corte britannica Fiona Maye (Emma Thompson) è chiamata a prendere una decisione cruciale nell’esercizio del suo ruolo: deve obbligare Adam (Fionn Whitehead), un giovane adolescente, a sottoporsi a una trasfusione di sangue che potrebbe salvargli la vita? In deroga all’ortodossia professionale, Fiona sceglie di andare a far visita ad Adam in ospedale e quell’incontro avrà un profondo impatto su entrambi, suscitando nuove e potenti emozioni nel ragazzo e sentimenti rimasti a lungo sepolti nella donna.

SPANDAU BALLET

MARTEDÌ 23 OTTOBRE 2018
MILANO | FABRIQUE

25 milioni di dischi venduti nel mondo, 23 singoli in hit parade e una presenza nelle classifiche britanniche per un totale di oltre 500 settimane. Gli Spandau Ballet, la band esplosa negli anni ‘80, torna con una nuova formazione e arriva in Italia per tre incredibili date esclusive: martedì 23 ottobre 2018 a Milano al Fabrique, mercoledì 24 ottobre all’Atlantico Live di Roma e giovedì 25 ottobre al Gran Teatro Geox a Padova.
Gli Spandau Ballet nascono nel 1979, quando i fratelli Gary e Martin Kamp, il primo bassista e tastierista, il secondo chitarrista del gruppo, formano la band con i loro compagni di scuola John Keeble (batteria) Tony Hadley (voce) e Steve Norman (chitarra e sax). Da subito sono capaci di guadagnare grande attenzione e consenso nel panorama musicale londinese, all’epoca in cui il punk sta ormai tramontando, inserendosi nel filone del
“New Romantic”.
To cut a long story short”
è il loro singolo di debutto, il primo di dieci brani finiti nella Top 10 del Regno Unito, che subito dopo l’uscita nell’autunno 1980 raggiunge la posizione #5 della classifica Inglese. Il brano è seguito dai singoli “The Freeze” e “Musclebound”, che si fanno subito strada anche in America.
L’anno successivo la band pubblica il suo primo disco registrato in studio
“Journeys to Glory”; seguono poco dopo il singolo “Chant n-1”, che entra nelle classifiche degli Stati Uniti con il suo ritmo funky e pieno di energia, e il secondo album “Diamond”. Il grande successo di pubblico e critica continua per il gruppo che, dopo un decisivo restyling e un sound più morbido ispirato al pop sofisticato degli ultimi Roxy Music, vola in testa alle classifiche europee con la ballata “True” e il singolo “Gold”, che entrano presto anche nella Top 10 US.
Nel 1984, al culmine della loro popolarità, ricevono il Brit Award per l’eccellenza tecnica. L’anno successivo, la band viene invitata al Live Aid e nel 1986, dopo una fortunatissima raccolta di singoli, pubblicano il disco
Through The Barricades”, con cui si allontano dai tipici suoni spiccatamente pop, lasciando più spazio alla chitarra e alle sfumature rock anche grazie alla produzione di Gary Langan. Il disco è accolto benissimo in Europa, ma non riceve lo stesso successo dei precedenti negli Stati Uniti. In aggiunta a questo, dopo “Heart Like a Sky” del 1988, dispute interne alla band e i cambiamenti di gusto del pubblico contribuiscono allo scioglimento improvviso degli Spandau Ballet.
Dopo la separazione, i fratelli Gary e Martin Kemp si dedicano al cinema e interpretano i famigerati mafiosi inglesi Krays, nell’omonimo film del 1990. Gary Kemp prosegue la sua carriera cinematografica e appare in The Bodyguard con Whitney Huston, The Larry Sanders Show di HBO e Embrace of the Vampire con Alyssa Milano. Nel frattempo, Tony Hadley si dedica alla carriera musicale da solista e nel 1993 pubblica l’album “State of Play”.
Solo vent’anni più tardi, nel 2009, arriva la tanto attesa reunion con un annuncio fatto sulla HMS Belfast, una nave della Seconda guerra mondiale ormeggiata a Londra, dove il gruppo aveva già tenuto un concerto negli anni Ottanta. Alla notizia seguono un best di inediti, “Once More” e un tour che li porta in giro per il mondo fino al 2014, anno in cui esce il film documentario a loro dedicato
“Soul Boys of the Western World”, l’opera firmata dal regista George Hencken presentato al Festival di Cannes e al Festival internazionale del film di Roma, che racconta la storia della band, un gruppo di ragazzi della classe operaia di Londra che è stato capace di creare un impero musicale globale.
Nell’ottobre dello stesso anno gli Spandau Ballet tornano con il doppio album 
The very best of Spandau Ballet: The Story”, una raccolta dei migliori successi del gruppo con tre inediti, ma nel luglio 2017 la band affronta un nuovo duro colpo, quando Tony Hadley (voce), annuncia l’uscita dalla formazione.
È così che la storia degli Spandau Ballet riparte con un nuovo cantante, che ha debuttato il 6 giugno nel live di Londra al Subterania club. Si tratta di
Ross William Wild, 30 anni, la cui potenza vocale gli ha già permesso di interpretare Elvis Presley in un musical del West End londinese, spettacolo in cui interpretare il discografico Sam Philips era proprio Martin Kemp. Ha studiato musica e teatro all’accademia di Glasgow e al suo attivo vanta un album intitolato “Wild Traks”.

CINEMA BIANCHINI SUI NAVIGLI

A partire   da lunedì 15 Ottobre, tutte le sere fino al   31 Dicembre, si rinnova uno degli appuntamenti cinematografici più amati dello scorso autunno/inverno: Cinema Bianchini sul Battello che torna con un’importante novità.  
In questa edizione infatti accanto ai grandi   film d’autore di Medusa Film, grazie alla collaborazione con    Fondazione Cineteca Italiana  si alterneranno   grandi classici della storia del cinema per una programmazione in grado di soddisfare e divertire gli spettatori più esigenti. E’ inoltre previsto un   focus dedicato alla città di Milano, per rivedere alcuni dei più bei film di ambientazione meneghina a bordo di un battello che naviga in uno degli scorci più rappresentativi della città. 
Il battello riscaldato accoglierà in totale 50 persone a serata, e sarà attrezzato con schermo, comode sedute e cuscini. A rendere l’esperienza ancora più intima e  avvolgente, dolci amaretti Panarello e calde tisane da sorseggiare durante la navigazione.
La proiezione del film è inclusa nel biglietto di navigazione sul battello (costo 14€).
È obbligatoria la prenotazione su   www.cinemabianchini.it
CINEMA BIANCHINI SUL BATTELLO –  INFO PRATICHE
Imbarco in via Ascanio Sforza 41 (di fronte al Movida Ristorante)
Biglietto (navigazione in battello + film) 14 Euro
Per info scrivere a   cinema@milanocard.it

PROGRAMMAZIONE CINEMA BIANCHINI SUL BATTELLO

Cinema Bianchini in barca.jpg

Lunedì

15-ott

19.30 Miracolo a Milano, regia di Vittorio De Sica (1951)
Martedì

16-ott

19.30 La dolce vita, regia di Federico Fellini (1960)
Mercoledì

17-ott

19.30 Ieri, oggi e domani, regia di Vittorio De Sica (1963)
Giovedì

18-ott

19.30 Divorzio all’italiana, regia di Pietro Germi (1961)
Venerdì

19-ott

19.30 Sono tornato, regia di Luca Miniero (2018)
Sabato

20-ott

19.30 La leggenda del pianista sull’oceano, regia di Giuseppe Tornatore (1998)
Domenica

21-ott

19.30 I soliti ignoti, regia di Mario Monicelli (1958)
Lunedì

22-ott

19.30 Midnight in Paris, regia di Woody Allen (2011)
Martedì

23-ott

19.30 Amici miei, regia di Mario Monicelli (1975)
Mercoledì

24-ott

19.30 Super rapina a Milano, regia di Adriano Celentano (1964)
Giovedì

25-ott

19.30 Profumo di donna, regia di Dino Risi (1971)
Venerdì

26-ott

19.30 Come un gatto in tangenziale, regia di Riccardo Milani (2017)
Sabato

27-ott

19.30 Miracolo a Milano, regia di Vittorio De Sica (1951)
Domenica

28-ott

19.30 La leggenda del pianista sull’oceano, regia di Giuseppe Tornatore (1998)
Lunedì

29-ott

19.30 Testimone d’accusa, regia di Billy Wilder (1957)
Martedì

30-ott

19.30 Lui è peggio di me, regia di Enrico Oldoini (1985)
Mercoledì

31-ott

19.30 Il sorpasso, regia di Dino Risi (1962)
Giovedì

01-nov

19.30 La patata bollente, regia di Steno (1978)
Venerdì

02-nov

19.30 Vicky Cristina Barcelona, regia di Woody Allen (2008)
Sabato

03-nov

19.30 La solitudine dei numeri primi, regia di Saverio Costanzo (2010)
Domenica

04-nov

19.30 Tutta colpa di Freud, regia di Paolo Genovese (2014)
Lunedì

05-nov

19.30 Fino all’ultimo respiro, regia di Jean-Luc Godard (1960)
Martedì

06-nov

19.30 Una vita difficile, regia di Dino Risi (1961)
Mercoledì

07-nov

19.30 Per amare Ofelia, regia di Flavio Mogherini (1974)
Giovedì

08-nov

19.30 Totò, Peppino… e la malafemmina, regia di Camillo Mastrocinque (1956)
Venerdì

09-nov

19.30 In time, regia di Andrew Niccol (2011)
Sabato

10-nov

19.30 La grande bellezza, regia di Paolo Sorrentino (2013)
Domenica

11-nov

19.30 Scoop, regia di Woody Allen (2006)
Lunedì

12-nov

19.30 Bella di giorno, regia di Luis Buñuel (1967)
Martedì

13-nov

19.30 C’eravamo tanto amati, regia di Ettore Scola (1974)
Mercoledì

14-nov

19.30 Un americano a Roma, regia di Vincente Minelli (1951)

PINK BUTTERFLIES

Ottobre è il Mese della Prevenzione del tumore al seno: si accendono i riflettori su un tema importantissimo e non poteva mancare un progetto speciale a firma Dee di Vita – progetto nato da una partnership tra Mantero e Salute allo Specchio dell’Ospedale S. Raffaele.TURBANTE_Pink Butterflies Mantero per Dee di Vita.jpg
Dal 2016, l’iniziativa a sostegno delle donne in terapia oncologica ha visto fondersi glamour e solidarietà, moda e necessità, eventi mondani e lavoro quotidiano per una raccolta di fondi che prosegue ininterrotta da due anni. L’abbiamo definita “moda che fa bene” e siamo fieri di un progetto che si è rivelato così trasversale e che è stato accolto e sposato con affetto da tanti partners.
Oggi presentiamo la Special Edition del Turbante Vita nato dal team creativo di Mantero con i preziosi suggerimenti delle pazienti di Salute allo Specchio. Le delicate e colorate farfalle della stampa ad oggi best seller, si tingono di rosa e diventano ancora più calde, morbide, avvolgenti grazie al prezioso tessuto in cashmere e seta.
Ancora una volta il mondo della moda dimostra la sua generosità: prestigiose Boutiques milanesi hanno aderito all’iniziativa “Rosa”: per tutto il mese di Ottobre troverete infatti disponibile la Limited Edition di Pink Butterflies presso LaTenda – Via Solferino e Via Pagano, Biffi – Corso Genova, Banner – Via Sant’Andrea, Ultrachic – Via Meravigli, Goods – Via Castelfidardo, Wait & See – Via Santa Marta, Potafiori Fiori Musica e Cibo – Via Salasco e Via Broggi.
Ma non è tutto: i nostri partner esporranno nelle loro raffinate location le foto della mostra Donne Conturbanti di Guido Taroni.* Dopo l’esposizione dell’intera galleria di ritratti con il grande evento a Milano in Triennale (Maggio 2016), in Via Solferino nella galleria open air creata da La Tenda (Settembre 2016), a Villa Erba (Maggio 2017) e la tappa da Biffi a Bergamo (Maggio 2018) la mostra sarà proposta con una nuova formula espositiva: questa volta “corale”, diffusa. Passeggiando per le strade più belle della città si sveleranno i ritratti emozionali e bellissimi di Guido Taroni e spunteranno turbanti rosa dalle vetrine a simboleggiare l’impegno e l’unione per questa battaglia.
Con il ricavato delle vendite, Dee di Vita donerà turbanti alle pazienti in cure oncologiche: una morbida carezza e un supporto concreto in un momento così delicato della loro vita.
Il turbante Pink Butterflies potrà essere acquistato nelle boutiques aderenti al progetto, su http://www.mantero.com, su http://www.deedivita.org a 150 €.
*La mostra fotografica Donne ConTurbanti è composta da una serie di ritratti realizzati dal famoso fotografo di moda: sono scatti di donne che interpretano l’uso del turbante, scatti intensi e straordinari capaci di raccontare, più di mille parole, l’anima del progetto. Donne che, pur non avendo affrontato in prima persona la malattia, hanno voluto dimostrare la loro solidarietà, speciale e tutta in rosa, come il colore della prevenzione.

OTTOBRE, MESE ROSA DELLA PREVENZIONE DEL TUMORE AL SENO

OTTOBRE, MESE ROSA DELLA PREVENZIONE DEL TUMORE AL SENO

Linea SENO 3D

In Italia ogni anno 1 donna su 8 si ammala di tumore al seno, responsabile inoltre di quasi il 25% di tutte le nuove diagnosi di cancro ricevute dalle donne in tutto il mondo.
Ottobre è il mese dedicato alla sensibilizzazione nei confronti del tumore al seno, i cui sintomi ancora oggi sono spesso ignorati dalle donne.
Dermophisiologique, in qualità di Società Benefit, affianca da sempre l’attenzione all’eccellenza nella qualità dei prodotti cosmetici e delle metodologie di trattamento, all’impegno costante verso la società.
Dal 2013 presso l’Istituto Europeo di Oncologia 1 – Hall B è attivo lo Spazio Benessere con l’obiettivo di offrire servizi di Estetica Oncologica per le persone in terapia, e di far riscoprire a pazienti, e non solo, un nuovo equilibrio e benessere.
Nel mese di ottobre Dermophisiologique sostiene il progetto “Bellezza e Prevenzione” con il kit Seno 3D “Special Pink Edition” al prezzo speciale di 99€ invece di 165€.Seno3D-SpecialPinkEdition_300dpi.png

Inoltre in tutti i centri estetici Dermophisiologique vengono promosse iniziative al fine di sensibilizzare le clienti a prendersi cura della bellezza del proprio seno e décolleté con prodotti e trattamenti estetici specifici e favorire la consapevolezza che la prevenzione e la diagnosi precoce sono la vera arma per la cura del tumore al seno! Il kit Seno 3D “Special Pink Edition” contiene 1 Crema Rassodante e 1 confezione di Siero Volumizzante.
Seno 3D è la linea specifica per il seno, che svolge uno spiccato effetto volumizzante, tensore e rassodante, nel rispetto totale della ghiandola mammaria. Non influisce sul sistema ormonale, la sua azione è mirata alla cute del seno, nello specifico al derma ed al tessuto adiposo dell’ipoderma. Il siero ha effetto volumizzante e tensore, mentre la crema è rassodante ed elasticizzante.
L’effetto volumizzante è garantito dal fitocomplesso 3D FORFILL® che unito a trigliceridi, di origine vegetale dell’olio di cocco, stimola la sintesi delle proteine della “nutrizione dell’adipocita”: l’Adiponutrina, la Perilipina e Il complesso FAT.
Scegliendo i Prodotti Dermophisiologique, Sostieni con Noi l’Ambiente e la Società
Dermophisiologique è la prima azienda di dermocosmesi professionale ad essere Società Benefit: un nuovo modo di fare business, trasparente e responsabile. Dentro ogni prodotto Dermophisiologique, realizzato interamente in Italia, confluiscono la Ricerca, il Rispetto dell’Ambiente, la costante Qualificazione professionale.

2​0​ Salone Internazionale della Canapa

2​0​ Salone Internazionale della Canapa – SIC “Made by canapa italiana” 28, 29, 30 settembre – Officina Ventura – Milano – ore 10.00 alle 21.00 (ultimo ingresso ore 20.00)7uuna8w0cze.png
Biscotti, vestiti, birre, integratori per animali, mattoni. Il “fatto di canapa” è il business dell’attualità. I numeri non mentono: dai 30 ettari coltivati in Italia, nel 2009, si è passati a 300, in soli cinque anni. E per il 2018 sono stimati circa 4 mila, grazie anche alla circolare dal ministero dell’Agricoltura, il Mipaaf, che a maggio scorso, dopo un anno di richieste dei coltivatori e i lavoratori, ha annunciato: produrre e vendere l’erba legale è possibile.
L’oro verde – il​ green gold – ha conquistato il mondo e l’Italia, ma soprattutto Milano, che ancora una volta si dimostra una delle più importanti metropoli economiche d’Europa. La capitale meneghina ospiterà la seconda edizione del ​Salone Internazionale della Canapa​, dal 28 al 30 settembre, presso l’Officina Ventura (Via Ventura, 14), dalle ore 10h alle 21h. L’evento, il primo dell’anno dopo la raccolta di canapa, ha quintuplicato il suo spazio e raddoppiato il numero di espositori italiani e europei divisi in tre zone: industriale, alimentare e grow. In ogni settore il visitatore si sorprenderà con il meglio che il mondo della canapa possa offrire. “L’edizione 2017 ha raccolto oltre cinquanta espositori distribuiti in 1006 metri quadrati, in Via Tortona. Per quest’anno, ci sono già 120 aziende e lo spazio della fiera sarà di 4500 metri quadri”, sottolinea Giuseppe Caruso, organizzatore dell’evento, che ipotizza un pubblico di 20 mila persone, 12 mila in più della scorsa edizione.
Tessuti, edilizia, cosmetici e il settore della plastica si concentrano nella zona industriale dove gli espositori porteranno i loro prodotti e progetti. Il cibo avrà un’area dedicata dove si potrà assaggiare di tutto, dal pane alla pasta, dalla birra al vino, dal caffè al gelato e i dolciumi vari. Energia pura, 100% canapa. Guadagna ancora più terreno la zona grow, il meglio della proposta legale in ambito ludico-ricreativo con i prodotti per la coltivazione indoor e le marche della cannabis light italiana ed internazionale. Per la Coldiretti (Confederazione Nazionale Coltivatori Diretti) “sono centinaia le nuove aziende agricole che hanno avviato nel 2018 la coltivazione di canapa”. In 13 anni, il numero dei growshop italiani è triplicato, si è passati dai 100 store del 2005 agli oltre 300 di oggi, un numero che continua ad aumentare ogni mese. Il giro d’affari della “marijuana legale” ha un potenziale stimato in oltre 40 milioni di euro, dice la Coldiretti
I bambini potranno divertirsi nell’area giochi e intrattenimenti all’interno della fiera. Gli amanti della gastronomia avranno l’opportunità di partecipare a show-cooking e perfino ad un concorso di birra alla canapa. E non solo: ci sarà anche il FuoriSalone Canapa 2018 in diverse zone della città: presso locali, ristoranti e negozi milanesi, si potrà degustare prodotti e ricette a base di canapa.
Ingresso: Intero: 8 euro; 2 giorni: 14 euro; 3 giorni: 20 euro. www. salonecanapa.it